Atalanta, con le punte in partenza Chances per l’arrivo di Paloschi?

Atalanta, con le punte in partenza
Chances per l’arrivo di Paloschi?

La domanda, oggi come oggi, ci sta di rigore: con l’ormai imminente arrivo di Gasperini (martedì prossimo l’ufficialità?) non ci sarà più posto per Pinilla? Il dato inconfutabile è che il nuovo mister a Genova (sponda Genoa) non considerò la punta cilena titolare di prima scelta visto che spesso e volentieri lo schierava a partita in corso.

Questo Pinilla non se l’è mai scordato tanto che dagli States, impegnato con la sua Nazionale nella Coppa America, ha confermato il poco feeling esistente con lo stesso tecnico. Stando così le cose l’addio dell’acrobatico giocatore dopo il paio di stagioni da croce e delizia a Bergamo sembra scontato o giù di lì. Sempre sulla voce attaccanti pure Borriello difficilmente verrà confermato. Qui il discorso è del tutto diverso: il goleador campano, reduce da un finale di torneo certificatamente scoppiettante ci vorrebbe rimanere. E’ la dirigenza orobica che non pare convinta di rinnovargli l’ingaggio. Borriello è svincolato quindi non c’è alcun obbligo di allungargli il contratto (gli ultimi rumors lo darebbero in ballottaggio tra Udinese e Palermo). Ancora trattando di punte inseriamo Monachello che con ogni probabilità sarà piazzato con la formula del prestito in serie B, categoria dove è corteggiato da più sodalizi.

Quindi i tre bomber sin qui in organico all’Atalanta starebbero per fare inesorabilmente le valigie. In tale situazione c’è da ritenere che gli operatori del mercato atalantino siano sul «pezzo» non certo da ieri. Ecco allora spuntare da più parti il nome di Paloschi in arrivo rincorso da tempo ma senza esito. Che piaccia e parecchio all’Atalanta lo diamo per scontato. L’unico problema (comunque non di lieve entità) è il costo del giocatore, passato la scorsa estate dal Chievo al Swansea, giudicato eccessivamente elevato. Ma considerato il forte interesse e la necessità di coprire il ruolo da parte della società del presidente Percassi la classica fumata bianca potrebbe arrivare prima che si auspichi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA