Atalanta, dal Sassuolo alla Juve Tre settimane di fuoco per il futuro

Atalanta, dal Sassuolo alla Juve
Tre settimane di fuoco per il futuro

Sette partite tra campionato ed Europa League: un calendario davvero impegnativo.

Un tour de force, difficile definire altrimenti il periodo che attende l’Atalanta da domenica 10 settembre a domenica 1° ottobre. Tre settimane di fuoco dal Sassuolo alla Juventus, passando per l’Europa. Sette gare in tutto che daranno molte indicazioni sul futuro della squadra e sugli assetti, anche perché ci sono avversari da far tremare i polsi, in Europa e non solo.

Si parte domenica 10 settembre alle 15 con un Sassuolo reduce dalla scoppola di Torino. Di Francesco non è più in panca (al suo posto il deb Bucchi) ma gli emiliani di Squinzi, mister Mapei, sono sempre un osso durissimo. Ma i tre punti servono ai nerazzurri come l’aria. Giovedì 14 settembre si va poi sul campo del Sassuolo, a Reggio Emilia, ma per ospitare l’Everton nel primo match del girone (di ferro) di Europa League: con Rooney e compagni fischio d’inizio alle 19. E tanta bergamo attesa.

Nemmeno il tempo di tirare il fiato che domenica 17 settembre alle 18 al Bentegodi c’è un altro avversario rognoso, il Chievo. Mercoledì 20 si torna finalmente a Bergamo, dove alle 20,45 è atteso il Crotone di Nicola. Domenica 24 alle 20,45, trasferta a Firenze, campo da sempre ostico per i colori nerazzurri. Può bastare? No. Il 28 settembre prima trasferta di Europa League in quel di Lione: fischio d’inizio alle 21.05. E poi il gran finale: domenica 1° ottobre alle 20,45: all’«Atleti Azzurri d’Italia» arriva la Juventus campione d’Italia. Comunque vada, da queste tre settimane avremo qualche risposta sull’Atalanta di questa stagione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA