Atalanta: è Palomino il dopo Zukanovic Si aspetta il Papu, l’alternativa è Farias

Atalanta: è Palomino il dopo Zukanovic
Si aspetta il Papu, l’alternativa è Farias

Preso l’argentino, 27 anni, difensore centrale mancino ora al Ludogorets (Bulgaria). Il Cagliari chiede 8 milioni per il brasiliano, l’obiettivo resta la conferma di Gomez per 4 anni.

Atalanta, il nuovo difensore è Palomino. Ci si interroga su quali potranno essere gli acquisti sull’esterno e a centrocampo e il club nerazzurro pesca il rinforzo per la retroguardia: sulla carta sarà la prima alternativa al trio Toloi-Caldara-Masiello, prendendo di fatto il posto di Zukanovic, che tornerà alla Roma per fine prestito, non sarà riscattato. L’ultimo arrivo è José Luis Palomino, centrale mancino in forza al Ludogorets: gioca in Europa da tre anni e, dopo due stagioni francesi al Metz (una in Ligue 1, una in cadetteria), nell’ultima annata si è spostato in Bulgaria, giocando anche in Champions League (cinque presenze da 90’ su sei, nella fase a gironi). Palomino, 27 anni, è un difensore fisicamente prestante (187 centimetri) e forte di testa, dotato comunque di una discreta tecnica: verosimilmente, può giocare in mezzo o sul centrosinistra nella difesa a tre di Gasperini, ma nella linea a quattro ha giostrato anche sulla corsia mancina.

De Roon di nuovo a Bergamo è un’ipotesi concreta. Per l’attacco, circola il nome del cagliaritano Farias, ma non si tratta di un affare semplice, dato che i sardi vogliono 8 milioni. Se ne potrebbe riparlare in caso di partenza di Gomez, anche se, al momento, il Papu pare destinato a restare.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 28 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA