Atalanta, fiducia agli operatori di mercato, dopodiché sarà compito del Gasp
Gian Piero Gasperini (Foto by Archivio)

Atalanta, fiducia agli operatori di mercato,
dopodiché sarà compito del Gasp

Piena fiducia agli operatori di mercato dell’Atalanta. E non potrebbe essere diversamente, visti i risultati eccellenti degli ultimi anni.

Piena fiducia agli operatori di mercato dell’Atalanta. Non potrebbe essere diversamente nel constatare i movimenti dei responsabili nelle ultime estati. Del resto è un lustro che la squadra stacca puntualmente il biglietto per l’accesso alle competizioni europee. Senza contare gli straordinari percorsi in altrettanti campionati. Tutte campagne acquisti-cessioni che, oltre a certificare risultati eccellenti, hanno garantito alla società bilanci economici invidiabili. Voci insistenti danno in partenza Gollini, Romero, Gosens e Ilicic, tanto per citarne i titolarissimi. Richiesti, inoltre, pure Malinovskyi e la coppia colombiana di bomber Muriel-Zapata. Ovvio, comunque, che l’organico non verrà smembrato. Anzi. Nonostante le bocche cucite dal quartier generale di Zingonia si ha motivo di ritenere che coloro che se ne andranno verranno adeguatamente sostituiti. Del resto è ciò che lo stesso presidente Antonio Percassi ha fatto intendere senza giri di parole la scorsa settimana in occasione della consegna, da parte degli «Amici dell’Atalanta» alla Croce Rossa, della vettura per il trasporto dei dializzati negli ospedali di città e provincia. Signori, per l’ennesima campagna acquisti-cessione c’è un certo Giovanni Sartori, il quale puntualmente consegna a Gian Piero Gasperini una rosa che il mister piemontese, a tempo di record, è in grado di amalgamare come meglio non potrebbe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA