Atalanta, gloria per il super attacco Ma le parate di Gollini?

Atalanta, gloria per il super attacco
Ma le parate di Gollini?

Onori e gloria, innanzitutto, alle micidiali punte Gomez, Ilicic, Muriel, Zapata (in rigoroso ordine alfabetico), ma il portiere Gollini dove lo lasciamo?

Le sue manone, hanno contribuito in modo decisivo alle ultime tre vittorie di fila dopo la pausa del coronavirus. Interventi tra i pali da portiere già navigato nonostante la sua carta d’identità parli solo di 25 anni. E noto è che per i numeri uno, specie, di alto livello più passa il tempo più consolidano talento e prestazioni di alto livello . Tre esempi su tutti: Dino Zoff, Gigi Buffon e il bergamasco Pierluigi Pizzaballa che hanno riscosso o riscuotono ancora applausi da quarantenni.

Gollini è l’ennesima scommessa vinta dell’Atalanta, nello specifico dell’operato sul mercato Giovanni Sartori che lo ha portato a Bergamo tre stagioni sportive fa, prelevandolo dall’Aston Villa, quando aveva solo 22 anni e con un campionato alle spalle privo di acuti. Adesso Gollini gode di stima e considerazione da chiunque. Non a caso gli occhi di club titolati in Italia e all’estero sono puntati da tempo su di lui.

Di conseguenza per l’Atalanta non sarà semplice blindarlo quanto meno a lungo. Esiste, comunque, un elemento per il quale sarebbe possibile trattenerlo: la più che probabile qualificazione alla Champions della prossima stagione, stimolo che appagherebbe qualsiasi calciatore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA