Atalanta, grande attesa per il Napoli Gasp: stiamo concentrati.  Conti a rischio

Atalanta, grande attesa per il Napoli
Gasp: stiamo concentrati. Conti a rischio

Vigilia da grande, da grandissima per l’Atalanta, pronta per la trasferta di Napoli, al San Paolo in campo alle 18 di sabato 25 febbraio. Dopo più di metà di campionato i punti di distacco tra le due formazioni sono solo 6 e in casa Atalanta, pur rispettando la maggior qualità dell’avversario, si punta al risultato.

«Uscire imbattuti sarebbe una grande spinta - ha affermato il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperini -. Sono una grande squadra che non ha la continuità della Juventus, ma sono vicini come valore, poi nella durata del campionato hanno avuto qualche pausa rispetto a loro. Non è decisiva per i nostri sogni, non possiamo dire di essere alla pari con loro, il valore e la differenza tra le due squadre c’è, poi nel calcio può succedere che la meno forte vinca, come all’andata. È un test per noi come personalità giocare in uno stadio come questo: la concentrazione deve essere su noi e sull’avversario».

Già, quel match vinto grazie ad un gol di Petagna fu il vero inizio della cavalcata atalantina e le tante scommesse vinte tra i giovani. «L’andata fu una svolta, determinante, avevamo vinto la partita precedente e se n’erano accorti in pochi, ha dato credibilità alla mia conduzione, basta leggere gli articoli di allora per capire il momento, da qua si è capovolto completamente tutto. In quel momento avevo la sensazione di aver trovato la strada, ma non potevo immaginare una serie di risultati così, feci una formazione che creò qualche problema, ma ero convinto di aver trovato la strada migliore per l’Atalanta».

In ottica formazioni c’è un dubbio dopo il ritiro della Nazionale italiana in settimana: Andrea Conti ha riportato un affaticamento ed è in forse, l’alternativa è l’olandese Hateboer. «Abbiamo 6 diffidati, ci abbiamo pensato, ma noi dobbiamo giocarcela, poi ci sono Gomez e Kessie diffidati da tempo, è una situazione che si può creare nel ritorno; andiamo avanti senza troppi calcoli. I ragazzi sono tornati bene, Conti ha un affaticamento, valutiamo oggi (nenerdì, ndr): Hateboer è l’alternativa, Konko e Drame non sono pronti». In ottica rinnovo del contratto mister Gasperini conclude così la conferenza stampa alla vigilia della partenza per Napoli: «Ho già un contratto, ma il segnale del presidente è gratificante: ci sono partite importanti, quando sarà il momento si affronteranno tutte le situazioni, perchè è una prospettiva lunga ed è giusto fare delle considerazioni sul futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA