Atalanta, il blitz a Napoli fa sognare Coppa italia e Champions, perché no?

Atalanta, il blitz a Napoli fa sognare
Coppa italia e Champions, perché no?

L’aver ribaltato il punteggio al San Paolo proprio nella ripresa è sinonimo di ferrea salute fisica nonché mentale. Valore aggiunto: la quantità industriale di autostima, figlia appunto dell’impresa partenopea.

La Fiorentina affronterà giovedì sera, 25 aprile, a Bergamo nel ritorno di semifinale di Coppa Italia l’Atalanta con due giorni di riposo in più nelle gambe. Beh, dove sta il problema? Lo stupendo blitz di Napoli non viene forse ad avallare la piena efficienza atletica dei nerazzurri? L’aver ribaltato il punteggio proprio nella ripresa è, infatti, sinonimo di ferrea salute fisica nonché mentale. Valore aggiunto: la quantità industriale di autostima, figlia appunto dell’impresa allo stadio San Paolo. Senza contare, inoltre, l’enorme carica trasmessa ulteriormente all’intero collettivo gestito da un mister stratega per eccellenza.

Aver superato, per di più in trasferta, la seconda forza del campionato ci porta a tener vivo all’ennesima potenza il duplice sogno legato alla qualificazione alla finalissima di Coppa Italia del 15 maggio a Roma e a quella per la Champions. Adesso entrambi gli obiettivi proseguono in modo parallelo e, se si preferisce, con impressionante equilibrio. Altro che insistere sul sondaggio tra la tifoseria su quale dei traguardi preferire. Lo stesso Gian Piero Gasperini è uscito allo scoperto ritenendo possibile la corsa alla rassegna europea che più conta. E sostenendolo lui è ovvio che pure i giocatori la pensino nella medesima proporzione. Nel frattempo i supporter sono diventati ragionevolmente insaziabili, sempre a riguardo dei traguardi da centrare in questo finale della corrente stagione sportiva. E pensando per di più alla superba condizione di forma che sorregge la squadra votarsi al classico bicchiere mezzo pieno ci sembra una logica conseguenza. O no?


© RIPRODUZIONE RISERVATA