Atalanta, il sogno europeo è vivo Ora fari accesi sulla sfida con l’Inter

Atalanta, il sogno europeo è vivo
Ora fari accesi sulla sfida con l’Inter

In molti si aspettavano un’altra vittoria domenica, ma il pari non è da buttare via, in vista del big match con la squadra di Pioli. E Gagliardini.

Prima della sfida di domenica con la Fiorentina in molti pensavano ad un’altra vittoria, e i presupposti, del resto, non mancavano: morale alle stelle per il blitz di Napoli, stadio esaurito e Viola un attimo in affanno. Invece l’Atalanta si è dovuta accontentare din un pareggio che a qualcuno ha lasciato un po’ d’amaro in bocca, soprattutto quando in serata la Lazio ha espugnato Bologna, riconquistando così il quarto posto e mandando l’Atalanta al quinto. Insomma, il weekend era iniziato con la speranza di agganciare il Napoli al terzo posto in zona Champions, ma le vittorie dei partenopei a Roma, dell’Inter a Cagliari, della già citata Lazio, unitamente ai 3 punti che il Milan ha centrato in casa con il Chievo, ha riportato i nerazzurri una posizione sotto.

La super parata del portiere della Fiorentina

La super parata del portiere della Fiorentina

Ma non è il caso di drammatizzare, considerando l’incredibile campionato della banda Gasperini: il sogno europeo è ancora vivo, vivissimo, e se con la Fiorentina fosse arrivata una vittoria, beh, i nerazzurri l’avrebbero anche meritata, considerato che il portiere ospite è stato il migliore dei suoi, con interventi da applausi su Freuler (in gran spolvero al pari di Toloi) e Petagna. Ma ora è già tempo di spostare l’obiettivo a domenica, con il calendario che ci riserva una trasferta a Milano, sponda Inter, reduce dalla cinquina secca a domicilio al Cagliari (con prima rete in A di Gagliardini). I nerazzurri di Pioli sono lì, ad una sola lunghezza, mentre il MIlan è a 2, ma anche atteso da una trasferta difficile sul campo della capolista Juventus. Come dire che un punticino al Meazza non sarebbe da buttare via: del resto la strada verso l’Europa è fatta anche di piccoli passi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA