Atalanta, la corsa verso l’Europa passa dai gol degli attaccanti
Il gol segnato da Toloi, un difensore, nel match di ritorno di Europa League contro il Borussia Dortmund. Ma finirà 1-1 con i nerazzurri eliminati (Foto by Magni Paolo Foto)

Atalanta, la corsa verso l’Europa
passa dai gol degli attaccanti

La corsa dell’Atalanta verso l’Europa League passa necessariamente dai gol e per farli bisogna tirare in porta. Ma il problema dell’Atalanta è che non ha centravanti che, quando giocano, segnano molto.

Nell’Atalanta da agosto hanno segnato 15 giocatori diversi: 59 gol in tutto, ma solo 29 sono degli attaccanti. Le altre 30 reti sono di 11 tra difensori e centrocampisti. E imitandoci al campionato le cose non sono andate molto meglio. In 12 (giocatori) hanno segnato 38 gol totali, appena 17 dei quali sono però arrivati dalle quattro punte. I più prolifici della squadra sono Cristante e Ilicic con sette gol a testa. Davanti a loro, in serie A, ci sono ben 13 giocatori. Sì, ci resta il titolo platonico di Cristante: nessun centrocampista italiano ha segnato più gol di lui. Ma, è qui il punto, è un centrocampista...


Leggi l’approfondimento sull’edizione de L’Eco di Bergamo in edicola venerdì 16 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA