Atalanta leggendaria: Everton battuto  I leoni nerazzurri passano il turno

Atalanta leggendaria: Everton battuto
I leoni nerazzurri passano il turno

I leoni di Goodison park sono nerazzurri. Gli undici in campo, i tremila sugli spalti a sgolarsi per i loro eroi.

Un’Atalanta leggendaria espugna uno dei templi del calcio inglese e stacca il biglietto per i sedicesimi di finale di Europa league. Obiettivo raggiunto, con gloria. Per l’Everton è una Hard Day’s Night, battuto da una (ex) sconosciuta piccola grande italiana. Per i nerazzurri invece è la classica serata perfetta. Pronti, via. Cristante segna e sembra che non si renda conto di cosa ha appena fatto: un gol storico a Goodison park festeggiato trotterellando insieme ai compagni che lo guardano strabuzzando gli occhi. La calma è la virtù dei forti. Il centrocampista bomber è più forte che mai e infatti nel secondo tempo si ripete con un colpo di testa alla cieca. 0-2. Manca poco, ma l’Everton si rifà sotto con Ramirez. Gli ultimi minuti sono trionfali. La perla di Gosens mette in cassaforte i tre punti e il passaggio ai sedicesimi, Cornelius ci mette un fiocco grande così con una doppietta per l’1-5 finale. L’urlo dei tremila nerazzurri rimbomba in un Goodison park tutto per loro. Tra qualche anno potranno dire: «Io c’ero».

SECONDO TEMPO

46’ - GOOOOOOOOOOOOOLLLL!! CORNELIUS non si accontenta e firma l’1-5 che schianta gli inglesi. Incredibile a Goodison park.

42’ - GOOOOOOOOOOOOOLLLLL DI CORNELIUS: l’attaccante si libera in area e non perdona.

41’ - GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL DELL’ATALANTA!!!! TRIONFO NERAZZURRO. Gosens raccoglie una palla respinta dopo un calcio d’angolo e piazza un sinistro preciso.

40’ - Traversa di Keane, azione viziata da un fallo su Gosens. L’arbitro fischia.

38’ - Fuori Cristante, dentro Cornelius.

26’ - Gol dell’Everton. Mirallas servito sulla destra, cross al centro per Ramirez che fa partire un destro preciso. Palla sotto le gambe di Toloi e Berisha battuto. Ora i nerazzurri devono difendere il vantaggio.

25’ - Esce Hateboer, entra Gosens.

19’ - GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLL DELL’ATALANTA. SEMPRE LUI, BRYAN CRISTANTE!! Il centrocampista sfodera un colpo di testa alla cieca e batte Robles. Non ci crede nemmeno lui.

16’ - Esce Masiello infortunato, entra Caldara.

13’ - Hateboer di potenza su Keane, entra in area e spara un destro deviato con la punta delle dita dal portiere avversario.

7’ - Continua l’assedio atalantino: colpo di testa di Cristante respinto e poi de Roon spara alto. Peccato.

3’ - Fallo su Cristante, rigore per l’Atalanta. Sul dischetto va il Papu Gomez che si fa ipnotizzare da Robles.

PRIMO TEMPO

48’ - Finisce il primo tempo. Atalanta in vantaggio.

45’ - Ci prova Mirallas da fuori area: Berisha si fa trovare pronto.

43’ - Ammonito Williams per fallo su Masiello.

37’ - Everton vicino al pareggio. Tiro a colpo sicuro di Davies, Toloi ultimo baluardo della difesa respinge di testa quasi sulla linea di porta. Sospiro di sollievo per i tifosi nerazzurri.

30’ - Occasione per l’Everton con Ramirez. L’attraccante non riesce a ribadire in rete un tiro di Mirallas respinto da Berisha.

20’ - Punizione di Gomez: Robles blocca senza problemi.

12’ - GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLL DELL’ATALANTA! Castagne è una furia sulla destra: semina il panico nella difesa inglese, crossa al centro dove trova lui, sempre lui, il centrocampista goleador: Bryan Cristante. Destro preciso e Atalanta in vantaggio a Goodison park.

10’ - Dopo qualche minuto di sofferenza esce l’Atalanta. Cross del Papu, palla a Masiello che ci mette la testa, ma spara alto.

5’ - Cross di Rooney al centro per Sandro Ramirez, Berisha esce in tutto e viene colpito dall’attaccante alla testa. In campo i medici: brutta botta per il portierone nerazzurro.

1’ - Partiti!

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Everton: Robles; Kenny, Williams, Keane, Cuco Martina; Baningime, Davies; Klaassen, Rooney, Mirallas; Ramirez

Atalanta: Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, Cristante, de Roon, Freuler, Castagne; Petagna, Gomez

ECCO I POST ATALANTINI


© RIPRODUZIONE RISERVATA