Atalanta, noti i giocatori in partenza Bocche rigorosamente cucite sugli arrivi

Atalanta, noti i giocatori in partenza
Bocche rigorosamente cucite sugli arrivi

A un paio di settimane dalla riapertura del mercato quasi certe alcune partenze in casa Atalanta. Sulle entrate, invece, iper ora impenetrabili rompicapi.

Al riguardo non ci è stato di aiuto il preposto alle trattative Giovanni Sartori più che mai in campana come, del resto, richiesto dal suo specifico ruolo. Facile enunciare i nomi dei nerazzurri pronti a fare prossimamente le valigie: Sportiello, Carmona, Pinilla, Stendardo, Grassi e Cabezas. Non così scontata, come sembrerebbe, la cessione di Paloschi al quale si potrebbe offrire la chanches di riscatto nel girone di ritorno. Fisiologico, quindi, l’ addio del sestetto elencato visto che, chi più chi meno, non rientra nel gruppo di giocatori su cui mister Gasperini ha manifestato vive attenzioni.

Poi c’ è da prestare massima attenzione sui pezzi pregiati nei confronti dei quali i club italiani ed esteri più blasonati si stanno scatenando a fior di euro per blindarli e portarseli a casa. L’ impressione, comunque, è che i gettonati Gomez, Kessie, Gagliardini, Caldara e Conti rimangano a Bergamo fino al termine della corrente stagione sportiva. Sulle entrate ovvio che se la squadra si privasse subito anche solo di uno dei gioielli il sostituto è da dare per scontato. Ad esigerlo è l’ asticella-obiettivi di colpo doverosamente elevata in virtù della certificata posizione in classifica. In altre parole, il sogno europeo va salvaguardato il più a lungo possibile. Ecco perché varrebbe la pena resistere alle stratosferiche offerte. Tanto meglio se alle conferme si dovesse addirittura provvedere a rinforzare la rosa. E’ troppo chiederlo?


© RIPRODUZIONE RISERVATA