Atalanta, ok dal governo per i tifosi a Lecce Termoscanner prima di entrare allo stadio

Atalanta, ok dal governo per i tifosi a Lecce
Termoscanner prima di entrare allo stadio

Dietrofront. I tifosi nerazzurri domenica pomeriggio possono andare a vedere Lecce-Atalanta (fischio d’inizio alle 15).

Nella notte il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha respinto la richiesta del prefetto di Lecce, Maria Teresa Cucinotta, e del sindaco della città salentina, Carlo Salvemini, di impedire ai sostenitori bergamaschi, circa duecento persone che avevano già acquistato il biglietto della partita, di accedere allo stadio Via del Mare. Richiesta dettata dal timore di contagio da coronavirus, provenendo i tifosi atalantini dalla cosiddetta «zona gialla» (che comprende la Lombardia e tutte le regioni in cui circola il virus).

La comunicazione del prefetto era arrivata venerdì sera anche alla questura di Bergamo e il Governo stesso - dopo la riunione di ministro dello sport, presidente della Figc e presidente del Coni – aveva lasciato intendere che avrebbe preso provvedimenti, annunciando novità sul fronte sportivo nel fine settimana. E a tarda sera era circolata proprio la notizia di un divieto deciso dal Governo.

Nella giornata di sabato se ne attendeva l’ufficialità e ricordiamo che in settimana lo stesso presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, aveva chiesto di vietare ai bergamaschi di assistere alla partita. Invece sabato mattina si è appresa la notizia del via libera ai tifosi atalantini. La realtà è che la situazione in questi giorni è in continua evoluzione e non sempre viene gestita con la chiarezza che sarebbe opportuna in casi delicati come questi.

Con una specifica per i tifosi che andranno allo stadio: «Nel comitato provinciale ordine pubblico svoltosi a Lecce è stato stabilito di sottoporre i tifosi bergamaschi al loro arrivo nella zona di prefiltraggi, prima dell’accesso ai tornelli del settore ospiti, a termoscanner ed altre prescrizioni secondo i protocolli diramati dal Ministero della Salute per gli arrivi negli aeroporti» ha sottolineato Spadafora dopo il permesso concesso ai tifosi bergamaschi di seguire la loro squadra nella trasferta in Salento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA