Atalanta: Paloschi ha le idee  chiare «Record di gol in serie A e Nazionale»
Alberto Paloschi

Atalanta: Paloschi ha le idee chiare
«Record di gol in serie A e Nazionale»

«Voglio migliorare il mio record di gol in A e arrivare in Nazionale. Tutto passa dall’Atalanta. Se segno al Milan? Faccio il giro di campo». Alberto Paloschi dice che al mito Inzaghi pensa ancora, quando entra in area di rigore e vede la porta lì, a un sospiro.

Ma il baby-boom che sognava di essere come SuperPippo ora è un centravanti di manovra e movimento, una punta centrale da 3-4-3 gasperiniano, un apriscatole degli ultimi 20 metri a beneficio degli esterni d’attacco e del resto della banda arrembante. L’evoluzione delle specie del rapace, col chiodo fisso originale: la porta.

Paloschi prima o seconda punta è stato un dilemma degli ultimi anni: Gasperini ha sciolto il dilemma…«Sì. Ho iniziato girando attorno a una prima punta, ma negli ultimi anni col Chievo e allo Swansea ho fatto la prima punta. Il mio compito era dare profondità, muovermi su tutto il fronte d’attacco. Gasperini sta cercando d’inculcarci le sue idee di gioco nel più breve tempo possibile e noi stiamo cercando di assimilarle in fretta».

Il 3-4-3 è il modulo fatto su misura per Paloschi? «Credo che questo modulo sia fatto su misura per l’Atalanta, il mister ci sta facendo lavorare tanto dal punto di vista fisico e tattico. Ora siamo un po’ sulle gambe, ma dobbiamo assorbire e mettere in pratica le idee di gioco».

Da anni lei è un bomber da doppia cifra: l’obiettivo in nerazzurro è questo, o è solo un trampolino di lancio? «Il mio record in serie A sono 13 gol (col Chievo, nel 2013-2014, ndr), voglio di cercare di migliorarmi e andare oltre».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola mercoledì 20 luglio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA