Atalanta, per riassaporare aria d’Europa Servono sei punti con Parma e Bologna

Atalanta, per riassaporare aria d’Europa
Servono sei punti con Parma e Bologna

Due vittorie nelle prossime sfide con Parma (in casa) e Bologna (fuori) e la classifica potrebbe già cambiare prospettiva.

In una classifica quest’anno molto corta, dopo la vittoria contro il Chievo, sono solo cinque i punti che separano i nerazzurri dall’Europa. Il 5 a 1 rifilato ai veneti dovrà rappresentare la spinta per puntare a una serie di risultati positivi che sono indispensabili per raggiungere l’obiettivo sperato. Siamo consapevoli che l’avversario non era certo un banco di prova attendibile, ma come ha ripetuto domenica pomeriggio a TuttoAtalanta-Diretta Stadio, su Bergamo Tv, dall’allenatore Sandro Salvioni: «Se una squadra gioca bene come fa quella di Gian Piero Gasperini, saprà recitare quel copione anche contro formazioni di più alto spessore tecnico».

Una considerazione che sposiamo, tanto più che d’ora in poi l’allenatore piemontese potrà utilizzare a tempo pieno il ristabilito Ilicic, pedina che ha sempre dimostrato di essere in grado di regalare qualità in dosi industriali. Ecco perché l’Atalanta, proprio con Parma e Bologna, dovrebbe dar continuità al risultato del «Bentegodi», perchè poi i fari potranno essere definitivamente puntati sull’obiettivo di classifica più consono a questa squadra, l’Europa League.


© RIPRODUZIONE RISERVATA