Atalanta-Roma, sfida da vertigini Ecco le probabili formazioni
Giocatori neroazzurri festeggiano un gol contro il Sassuolo

Atalanta-Roma, sfida da vertigini
Ecco le probabili formazioni

Bergamo si fa bella e mette l’abito da festa, in arrivo c’è una corazzata destinata a contendere alla Juventus il titolo, solo se dovesse mantenere questa costanza. Al Comunale l’Atalanta ospita la Roma, in campo alle 15, per continuare il «magic moment».

Negli occhi dei tifosi bergamaschi c’è la perfezione dell’ultimo match con il Sassuolo davanti a 1000 tifosi, quel 3-0 su un campo di Reggio Emilia che ha sempre portato bene nelle vittorie nella massima Serie (stesso risultato con la Reggiana nell’anno di Inzaghi e con il Brescia in campo neutro nel 200/2001), ma ormai quella è acqua passata, avanti un altro, per non smettere di divertire e l’ambiente di sognare.

Dall’altra parte però c’è una grande squadra, la migliore insieme ai nerazzurri di questo periodo, che si è risvegliata ed è tornata ad essere l’anti-Juve per eccellenza. Il banco di prova è importante se non decisivo per le aspirazioni dei nerazzurri, che ancora non sanno quali possano essere i propri limiti. Nelle ultime due settimane tutta Italia ha incensato le prestazioni dei ragazzi di Zingonia, le convocazioni in massa nelle Nazionali poi hanno fatto il resto, con una nota a parte che fa discutere. Lo ha ricordato senza troppa polemica in sala stampa anche mister Gasperini: va bene il vanto delle 7 convocazioni, ma dopo due settimane di sosta, con i giocatori a spasso per il mondo, che senso ha uno stage del genere? Un premio, ma anche una difficoltà in più per chi si troverà a preparare la prossima sfida di campionato senza un terzo della squadra. L’Atalanta si gode la posizione di classifica e incontrare una Roma così forte non può che galvanizzare e non spaventare l’ambente: ancora quando le cose non andavano bene, prima della trasferta persa a Cagliari, mister Gasperini chiedeva rispetto per la sua Atalanta, da non considerare la vittima sacrificale lontano dal Comunale o contro le grandi; missione compiuta, ora si cercherà continuità in un finale di andata che vedrà i ragazzi di Gasperini incontrare tra le altre Milan e Juventus.

Leonardo Spinazzola

Leonardo Spinazzola
(Foto by Magni Paolo Foto)

In ottica di formazione qualche problemino ce l’ha anche Gasperini, mentre Spalletti dovrà rinunciare a Florenzi, Mario Rui, Vermaelen e capitan Totti, un pericolo in meno visto che anche nella passata stagione riuscì ad essere decisivo all’ombra della Maresana. Out Conti per squalifica, Dramè e Konko sugli esterni, ecco che proprio in quella parte di campo potrà avere qualche difficoltà di scelta il tecnico piemontese. D’Alessandro potrebbe essere schierato a destra, ma sarebbe una scelta molto offensiva con Spinazzola a sinistra; alternative Masiello a destra e Zukanovic sulla linea difensiva oppure un giocatore di cui si è parlato poco dopo un avvio di campionato in cui è stato messo in discussione e criticato esageratamente da una parte della tifoseria atalantina, Cristian Raimondi.

Le probabili formazioni

Atalanta (3-5-2): 1 Berisha; 5 Masiello, 3 Toloi, 13 Caldara; 7 D’Alessandro, 27 Kurtic, 19 Kessié, 4 Gagliardini, 37 Spinazzola; 29 Petagna, 10 Gomez. A disp.: 57 Sportiello, 30 Bassi, 2 Stendardo, 6 Zukanovic, 8 Migliaccio, 88 Grassi, 77 Raimondi, 11 Freuler, 17 Carmona, 9 Pesic, 43 Paloschi, 51 Pinilla. All.: Gasperini.

Roma (4-2-3-1): 1 Szczesny; 2 Rudiger, 44 Manolas, 20 Fazio, 13 B. Peres;16 De Rossi, 6 Strootman; 11 Salah, 4 Nainggolan, 8 Perotti; 9 Dzeko

A disposizione.: 12 Alisson, 98 Crisanto, 17 Seck, 3 Juan Jesus, 33 Emerson, 30 Gerson, 5 Paredes, 92 El Shaarawy, 7 Iturbe. All.: Spalletti.

Arbitro: Rocchi di Firenze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA