Atalanta sceglie Green Energy  per la fornitura di energia

Atalanta sceglie Green Energy
per la fornitura di energia

Green Energy scende in campo con Atalanta. L’azienda di Treviolo, specializzata nella vendita e fornitura di elettricità e gas metano nel mercato libero, ha firmato un accordo con la società nerazzurra per diventare sua «energy partner» per le stagioni 2017-2018 e 2018-2019.

Vale a dire che si occuperà di fornire elettricità e gas allo stadio di Bergamo piuttosto che al Centro Bortolotti di Zingonia, giusto per citare due (importanti) strutture. Inoltre, è prevista una convenzione per i 250 dipendenti della società sportiva, mentre «i tifosi atalantini potranno beneficiare di tariffe scontate del 10% sul prezzo della materia prima fissato dall’Autorità per l’energia elettrica», come spiega l’amministratore delegato di Green Energy, Alfredo Frigerio.

L’azienda bergamasca, con base, oltre a Treviolo, a Bonate Sotto, si occupa anche di efficientamento energetico ed energie rinnovabili. È nata nell’aprile del 2015, conta 11 dipendenti (e 4 collaboratori) e ha un fatturato di 10 milioni di euro, «con la previsione di raddoppiarlo nel 2018».

«È un grande piacere - afferma Luca Percassi, amministratore delegato di Atalanta - e motivo di soddisfazione per la nostra società poter collaborare con un’azienda bergamasca come Green Energy con una partnership destinata a rafforzarsi nel tempo». «L’accordo conferma il legame di Green Energy con il territorio e i valori dello sport - sottolinea Frigerio -. Affiancare Atalanta, simbolo di Bergamo in Europa, grazie alla straordinaria stagione calcistica dello scorso campionato che ha visto la squadra approdare in Europa League e dimostrarsi oggi una tra le squadre ai primi posti in classifica, è un compito che sentiamo anche nostro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA