Atalanta, sotto con il Verona «Petagna-Cornelius? Perché no?»

Atalanta, sotto con il Verona
«Petagna-Cornelius? Perché no?»

Nerazzurri ancora con il dubbio Gomez, ma potrebbe rientrare Toloi tra i titolari.

In pieno tour de force è tempo di proseguire sulla strada della continuità e non fallire per risalire la classifica. Allo stadio di Bergamo va in scena mercoledì 25 ottobre alle 18.30, la 10ª giornata d’andata della Serie A: a far visita alla squadra di mister Gian Piero Gasperini il Verona, neopromosso, in piena lotta salvezza e reduce dal ko nel derby contro il Chievo.

«Vogliamo vincere per la classifica, per dare continuità, non ci sono partite facili - ha affermato Gasperini -. Il Verona ha fatto dei punti, ha pareggiato con Torino e Samp, perso il derby in 10 dopo aver recuperato: squadre materasso non ne conosco, non dobbiamo sottovalutare nessuno, siamo convinti di voler centrare i 3 punti. Ci sono tante situazioni che non ci permettono di sottovalutare niente, tra cui il discorso degli incontri ravvicinati. Vincendo possiamo recuperare un paio di posizioni, bisogna vincerle sul campo e non prima».

In ottica formazione sono diversi i dubbi vista anche la partita ravvicinata dello scorso week end con il Boogna, ma il tormentone sarà ancora quello, Papu si o Papu no? Ipotesi suggestiva è la coppia Petagna-Cornelius. «È una soluzione, perché no? Adesso vediamo come stanno quelli che hanno giocato domenica e poi deciderò, visto che è il primo allenamento vero. Vorrei recuperare il Papu e farlo giocare, non dobbiamo dare per scontato nulla. A Reggio abbiamo forzato perché c’era in ballo la qualificazione: se lo mandiamo in campo domani è perché sta bene. Toloi potrebbe giocare, ha fatto un buon allenamento e potrebbe essere recuperato».

Toloi verso il rientro

Toloi verso il rientro

«I gol li facciamo, ma in proporzione dovremmo fare qualcosa di più: se dovessimo alzare questa media si alzano anche le potenzialità della squadra. Non amo le statistiche, si possono interpretare in tanti modi, al netto della prestazione i gol sbagliati ci hanno impedito di fare qualche punto in più. In generale stiamo bene, poi ci sono tante componenti: per la prima volta con il Bologna volevamo davvero vincere, non è stata la miglior partita, ma ho visto la carica giusta per farlo, voglio che anche domani sia così, se riacquistiamo questa mentalità riguadagniamo posizioni. Pesa molto il contesto, il clima di fiducia ed entusiasmo, lo stadio domenica era pieno, sono segnali importanti, sono stato piacevolmente sorpreso, non me l’aspettavo». Le partite infrasettimanali e il ritiro della vigilia, ecco il tema finale di mister Gasperini. «Condivido il pensiero di Spalletti che si fida dei giocatori: anche noi ci abbiamo pensato, se la cosa pesa si può lasciare libertà, ma invece noi stasera siamo tutti qua».


© RIPRODUZIONE RISERVATA