Atalanta, un pari da non buttare È mancata solo la «ciliegina sulla torta»

Atalanta, un pari da non buttare
È mancata solo la «ciliegina sulla torta»

Il punto conseguito il Sassuolo pur avendo deluso le aspettative, in realtà ha mostrato l’abilità dei neroazzurri di raddrizzare una partita nata storta. Quinta posizione ancora salda.

Il pareggio contro il Sassuolo è un po' come quando ti aspetti il dolce a fine pasto e poi quando arriva il momento ti dicono che è finito. Lo splendido campionato disputato dai neroazzurri, infatti, ci ha reso esigenti ma anche a seguito di questa prestazione e di questo punticino c’è di allietarsi. Sì perché al di là dei risultati di questa domenica di Inter e Milan la squadra di Gian Piero Gasperini mantiene il quinto posto solitario in classifica. Se poi analizziamo la sfida con gli emiliani non si può essere delusi. I numeri i parlano chiaro: un palo colpito da Gomez all’inizio, otto occasioni da gol create, dodici tiri in porta, undici corner, un paio di paratone dell’ex Consigli e un possesso palla del 61%. Un secondo tempo in cui l’Atalanta ha dominato e attuato un costante arrembaggio verso la porta avversaria. Eloquente ciò che il mister piemontese ha detto ai giocatori appena rientrati negli spogliatoi «Ma davvero siete delusi? Questa è stata una partita straordinaria che altre squadre avrebbero perso. Sono molto soddisfatto di questo punto per come si era messa la gara». Del resto appena sette giorni prima l’ Atalanta, evidenziando indiscussa vitalità aveva rifilato addirittura cinque gol al Genoa uscendo dallo stadio Marassi in trionfo. Conclusione: i presupposti per tornare in fretta a raddolcire il palato a fine pranzo non mancano proprio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA