Sabato 29 Marzo 2014

Ballardini rischia l’esonero

«Non meritavamo di perdere»

Davide Ballardini, il tecnico del Bologna
(Foto by Magni Paolo Foto)

«L’allenatore percepisce queste cose come il marito con la moglie, è l’ultimo a saperlo». Davide Ballardini risponde così a chi gli ha chiesto al termine della partita persa con l’Atalanta se si sente a rischio esonero.

La panchina del tecnico romagnolo è sicuramente in bilico anche se ancora una decisione non c’è da parte della società. Ma lui si è presentato in sala stampa e ha dimostrato comunque di non volerla mollare: «Siamo in pochi a credere che il Bologna riuscirà a ottenere l’obiettivo» salvezza e «contro tutti riusciremo a ottenerla» ha sottolineato.

La sconfitta contro i bergamaschi «non la meritavamo, questa sera il Bologna ha giocato e lottato» Tornando al proprio futuro si è detto «molto sereno» perché «l’impegno è massimo, il rapporto con la squadra è ottimale» E la contestazione? «Quando perdi in casa ci sta che il pubblico non sia soddisfatto, ha il diritto di fischiare. Ma io non posso rimproverare il Bologna per l’impegno e il gioco».

Al di là del futuro in panchina la situazione in casa rossoblù rimane molto tesa, con i tifosi in «rivolta da tempo, e il presidente, Albano Guaraldi, che è stato visto lasciare il Dall’Ara scortato.

© riproduzione riservata