Basket A2, la salvezza di Bergamo passa dalle mani di Pullazi

Basket A2, la salvezza di Bergamo
passa dalle mani di Pullazi

È Rei Pullazi, 27 anni, romano d’adozione, di origine albanese il cestista numero uno per rendimento della Withu migliore addirittura dei tre statunitensi in organico nella stagione sportiva 2020-2021.

Le statistiche certificano Rei in grado di raggiungere cifre immense sia nei tiri in entrata e in quelli scagliati dalla media e grande distanza; a rimbalzo e a canestro in azioni di contropiede. Ma non è tutto: il due metri e due non ha eguali anche come agonismo e personalità. Insomma un acquisto azzeccatissimo. Del resto pure nei due campionati or sono, sempre con la canotta-Bergamo aveva dimostratole stesse qualità. Evidentemente i successivi tornei disputati a Trapani e a Derthona, sempre in serie A2, l’hanno cresciuto sotto il profilo tecnico al punto di esplodere a partire dal suo ritorno in terra orobica.

«Con i compagni -sono parole sue- siamo impegnati nell’operazione salvezza che per noi equivale a una promozione. È vero siamo ultimi in classifica, ma reduci da un paio di mesi da risultati che ci hanno rimesso in gioco. L’ambiente ci facilita e con un coach esperto come Marco Calvani confidiamo di raggiungere l’obietivo». Vale la pena ricordare che nelle dieci gare iniziali la squadra era rimasta ininterrottamente a digiuno di vittorie. La rimonta è venuta dopo, guarda caso avvenuta con gli exploit di Pullazi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA