Basket, anche l’A2 vicina allo stop Si dialoga sul taglio dei compensi

Basket, anche l’A2 vicina allo stop
Si dialoga sul taglio dei compensi

Le 30 società di serie A2 attendono da un momento all’altro la decisione di sospendere definitivamente il campionato 2019-2020. L’ufficialità non potrà che arrivare dalla Federbasket nella persona del presidente Gianni Petrucci.

Una scelta non rinviabile visto che una ventina di club hanno già espresso parere favorevole allo stop. In tal senso è orientata Bergamo e non solo per questioni di classifica, ma anche vista la tragedia che ha colpito al nostra terra.

Anche la scelta, sempre della FIP, di liberalizzare i rapporti contrattuali con i giocatori stranieri è in linea con la sospensione dei campionati. Tutte le squadre, nel frattempo, si stanno scambiando valutazioni sui compensi ai dipendenti (giocatori, staff tecnico, dirigenti e amministrativi) che sono stati firmati prima dell’emergenza. La riduzione degli ingaggi, infatti, pare l’unica soluzione per riuscire a salvare i bilanci delle società. In ogni caso la cosa più importante ora è che arrivi al più presto la comunicazione dell’annullamento del campionato per poi agire di conseguenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA