Basket, Bergamo  ancora sconfitta Contro Verona è la terza di fila

Basket, Bergamo ancora sconfitta
Contro Verona è la terza di fila

Ancora una battuta d’arresto casalinga per i ragazzi di Cece Ciocca nella terza giornata del campionato di A2.

Perde la terza volta consecutiva Bergamo priva di Bergstedt e Sanna. Una partita, come si capirà dalla cronaca dai due volti. Primi 20’ minuti di netta marca ospite; nei rimanenti rimonta di Bergamo che ha tenuto in piedi il risultato fino a 5 minuti dal termine. Verona ha sovrastato gli avversari soprattutto nei tiri da fuori e grazie ad una migliore qualità delle pedine impiegate dall’allenatore. A Bergamo non è stato sufficiente l’impegnao agonistico e il contributo offerto dagli spalti da una nutrita presenza di supporter. Certo, con una miglior percentuale, specie nei due quarti di avvio, al tiro pesante Bergamo avrebbe potuto lottare sino all’ultimo. Da rivedere in ogni caso, alcuni automatismi nel reparto arretrato e una miglior distribuzione di palla in fase offensiva.

Si parte con Sergio, Solano, Cazzollato, Ferri, Bozzetto. Verona dà subito l’impressione di poter sovrastare. E così a metà della frazione iniziale gli scaligeri piazzano un +11 (15-26). Al 10’ è 26 a 16 naturalmente per gli ospiti. Nel secondo tempo l’allenatore Ciocca privilegia al via Mascherpa, Ferri, Solano, Fattori e Bozzetto. Trascorrono solo 2 minuti e Verona raddoppia il margine (32-16). Reagisce Bergamo e nel giro di altri 3 minuti recupera 5 lunghezze (26-37) in virtù di due triple, Mascherpa e Ferri gli autori. Si prosegue punto a punto con le difese che prevalgono nettamente sugli attacchi. All’intervallo lungo il tabellone indica 35 a 46.

Ripartenza sprint di Bergamo al rientro sul parquet tanto che capitan Ferri e compagni in tre minuti si ritrovano a dover recuperare solo 3 punti (47-50). Artefici della parziale rimonta: Ferri, Solano, Fattori, Bozzetto e Cazzolato. Ma la Bergamo champagne dura unicamente due minuti in quanto Verona è di nuova a +14. Al 30’ Verona stacca Bergamo 69 a 58. Si bloccano di colpo i veneti il cui margine scende a +3 (69-66) bomba di Ferri. Perfetta patità a metà dell’ultimo quarto (71-71) con l’applaudita super tripla di Cazzolato. A tre minuti dal suona della sirena è sotto di unpaio di lenghezza (74-76). Non ce la fa però Bergamo a ribaltare il risultato. Anzi. Nei 180 secondi finali la formazione di coach Ciani vola. Punteggio finale 87 a 76.


© RIPRODUZIONE RISERVATA