Basket,  futuro incerto per la Comark Si attende la decisione della società

Basket, futuro incerto per la Comark
Si attende la decisione della società

Dopo la grande delusione della mancata promozione in A2, si aprono almeno tre possibili scenari che hanno praticamente le stesse probabilità di essere perseguiti.Tutto dipende dal ripescaggio e dalla volontà del presidente.

Il prossimo futuro della Comark verrà deciso nella mattinata di martedì 27. Nella sede di via Pignolo si incontreranno i vertici del club per ufficializzare il da farsi a un paio di settimane dalla mancata promozione in serie A2. Sul piatto due-tre punti interrogativi. Partendo dall’ alto, non è da escludere al cento per cento la corsa al ripescaggio, tanto che la società ha già avanzato la richiesta ufficiale alla Federbasket. Si parla, infatti, di società che in serie difficoltà economiche potrebbero abbassare definitivamente la saracinesca. Dopo che Cagliari ha acquisito il diritto sportivo dal Ferentino, c’è Chieti e non solo.

Co.Mark 1 Tommaso Milani

Co.Mark 1 Tommaso Milani
(Foto by Germano Foglieni)

Se dovesse naufragare l’ipotesi di accesso alla categoria superiore si discuterà sul tipo di campionato cadetto da affrontare. Puntare, cioè, ad un’altra stagione dagli obiettivi ambiziosi oppure propendere per una stagione transitoria per raccogliere le idee e preparare con più calma il grande balzo? Conoscendo il dna di Massimo Lentsch scommetteremmo sulla prima ipotesi.

Basket serie B 2016/17 Gara3 fra Cento e Comark Bergamo - Rei Pullazi foto Prezioso

Basket serie B 2016/17 Gara3 fra Cento e Comark Bergamo - Rei Pullazi foto Prezioso

E sulla eventualità di una uscita di scena dello stesso presidente? In tal caso si aprirebbe la caccia (tutt’altro che semplice) ad uno sostituti in grado di dare la continuità ad un sodalizio che in quattro anni di sponsorizzazione ha ridato linfa all’intero movimento baskettaro cittadino. Qualsiasi saranno le scelte urge, comunque, una mossa visto che l’iscrizione al campionato dovrà effettuarsi entro il 4 luglio. Presa una decisione seguirà a chi affidare la gestione tecnica della squadra. Coach Cece Ciocca è in scadenza di contratto (30 giugno) così pure gli assistenti Petitto e Vicenzutto nonché il direttore generale Di Prampero. Sulle loro permanenze a Bergamo non sembra esserci uniformità di opinione nella stanza dei bottoni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA