Basket, il derby va a Treviglio Bergamo sempre più fanalino di coda

Basket, il derby va a Treviglio
Bergamo sempre più fanalino di coda

L’effetto-derby, questa volta, ha voltato le spalle al Bergamo. Tutto secondo il copione annunciato alla vigilia: a vincere la sfida campanilistica è stata la super favorita Cassa Rurale di Treviglio.

In altre parole nessuna sorpresa sul parquet del PalaAgnelli ma la conferma che il team della Bassa orobica è di gran lunga superiore per qualità a quello cittadino. Non a caso la classifica al termine del girone di andata della regular season parla di una Cassa Rurale in piena zona-playoff mentre Bergamo da un paio di settimane sta recitando l’ingrato ruolo di fanalino di coda del girone.

Da qui l’urgente necessità di portare a casa un paio di giocatori di spessore se si vuol salvaguardare la categoria. Viceversa alla Cassa Rurale va bene così: gli operatori del mercato estivo ci hanno visto lungo come dimostrano i risultati sin qui blindati.

Ma entriamo nei dettagli del derby che i trevigliesi si sono assicurati per la quarta volta di fila (due nello scorso campionato e uno in Coppa). Partiamo dal verdetto(64-82) e dai precedenti parziali: 15-20 (al 10’ minuto), 23-42 (20’) e 41-63 (30’). Che aggiungere di più? Provocazione: all’inappuntabile allenatore Adriano Vertemati chiediamo se non era il caso sin dalle battute iniziale di usare la proverbiale clemenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA