Basket, le «orobiche» vincono e sperano A Bergamo fa bene la cura Sacco

Basket, le «orobiche» vincono e sperano
A Bergamo fa bene la cura Sacco

I cittadini si impongono a Montegranaro (85-79), mentre la Remer al PalaFacchetti vince con l’Euro Roma (89-76).

Agli effetti della salvezza è il team cittadino a gioire maggiormente viste le contemporanee sconfitte di Orzinuovi e Roseto rimaste le cenerentole del girone. La cura Sacco sta dando l’esito auspicato a tempo di record (il tecnico pesarese era al secondo appuntamento alla guida della squadra) . Giovedì scorso ha ceduto alla capolista Bologna soltanto nel supplementare. E domenica Hollis e compagni avevano di fronte la terza forza del campionato. Bergamo che nonostante l’infortunato Ferri sia rimasto inutilizzato in panchina ha condotto nel punteggio dall’inizio alla fine. Incontenibili gli innesti invernali Hollis (26 punti) e Laganà (16). In doppia cifra, comunque, pure Fattori, Sergio e Solano con 13 punti ciascuno. Bergamo trasformata anche sotto l’aspetto mentale e agonistico. I parziali: 21-19 al 10’; idem all’intervallo lungo; 24-21 al 30’ e 20-19 al 40’.

Assai importante anche il successo della Remer in quanto la stessa ha prevalso sul quintetto capitolino acerrimo rivale nella corsa per evitare i playout. Al pari dei loro “cugini” i trevigliesi sono stati costantemente avanti: 21-19; 18-15; 23-16 e 27-26 nei rispettivi quarti. La differenza in fase offensiva l’hanno fatta i due stranieri Woskuil (24) e Easley (17). Strategico l’allentore Adriano Vertemati nel gestire i cambi nel corso del match. Come al solito i supporter hanno puntualmente trasmesso carica a non finire venendo ricompensati con gli interessi. Avanti così!


© RIPRODUZIONE RISERVATA