Basket, non solo Bergamo e Treviglio Le società delle serie «minori» a confronto

Basket, non solo Bergamo e Treviglio
Le società delle serie «minori» a confronto

Video conferenza tra i dirigenti delle società per fare il punto sulla situazione del movimento e discutere come ripartire.

Con il traino delle prime della classe, Bergamo e Cassa Rurale Treviglio, anche tutto il movimento della pallacanestro orobica attira su di sé molta attenzione. Ulteriore conferma è venuta dal seguito della video conferenza di sabato 23 maggio programmata dalla Federbasket locale per discutere delle problematiche riguardanti il settore.

Un confronto con botta e risposta in tempo reale tra le dirigenze di 174 team sparsi sul territorio insieme a quelli delle province di Brescia, Lecco, Sondrio, Cremona e Monza Brianza. Pareri favorevoli sono stati espressi sul ritorno dei tornei di Promozione e Prima divisione a gironi di 16 squadre e non da 14. Unanimità d’intenti sulla richiesta di allentare i canoni di omologazione delle strutture sportive. Il dibattito a distanza si è fatto ancor più interessante quando si è dibattuto sul mantenimento dei tre giocatori fuori quota nella categoria under 18 maschile regionale. Qui sono emerse due scuole di pensiero opposte: quella dei »conservatori» e quella che invece, vorrebbe cambiare la regola.

Altro interrogativo dibattuto è stato sull’opzione di un campionato under 13 unico inteso senza la contemporanea presenza in campo di formazioni miste (maschi e femmine).


© RIPRODUZIONE RISERVATA