Basket, Remer e Bergamo in campo È caccia ai sospirati punti-salvezza

Basket, Remer e Bergamo in campo
È caccia ai sospirati punti-salvezza

A sei turni dalla fine Remer e Bergamo accomunate dalla necessità di blindare punti in chiave salvezza.

Di gran lunga meno pressati i trevigliesi in virtù di una classifica decisamente migliore. Remer che affronterà domenica 18 marzo, alle 18, la pari classifica Siena in trasferta. Sfida casalinga, invece, per la Bergamo Basket con Imola, sabato 17 marzo, alle 20,30 al PalaNorda di piazzale Tiraboschi.

Punti che valgono il doppio in Siena-Remer: chi prevarrà compierà un notevole balzo per evitare i sempre rischiosi playout. «La meritata vittoria al PalaFacchetti con Roma – sono parole dell’intramontabile direttore generale Euclide Insogna – ci ha trasmesso ulteriore autostima sicché in queste ultime partite della regular season potremo esprimerci mentalmente nel migliore dei modi». Certo, giocare lontano da casa non è facile per nessuno ma con la Remer di questi giorni accordarle fiducia non è una forzatura.

Occasione da non gettare al vento per Bergamo considerando che Imola (collocato a metà graduatoria) non è quintetto da far tremare i polsi. Tanto più che il club cittadino, riveduto e corretto a tempo di record da coach Giancarlo Sacco, sembra aver intrapreso la marcia giusta. Lo confermano il blitz contro Montegranaro (terza forza del campionato) successivo alla sconfitta interna solo al supplementare con la capolista Fortitudo Bologna. Rispetto all’esonerato Cece Ciocca il nuovo allenatore dispone del talentuoso Hollis (sufficiente consegnargli il pallone e affidarsi ai suoi numeri di alta scuola) maggiormente rodato e dell’innesto di Laganà, pedina da massima divisione. Si confida sul sostegno dei tifosi dagli spalti mai del resto mancato nonostante i cinque successi nelle quattordici partite sin qui disputate. Nell’andata Imola si impose alla grande (73-51) con Bergamo mai in partita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA