Basket, si scaldano i canestri Un sabato di test importanti

Basket, si scaldano i canestri
Un sabato di test importanti

Le squadre bergamasche sono chiamati ad amichevoli di un certo livello. E c’è pure il derby Comark-Vivigas.

Tappa di avvicinamento ai rispettivi campionati per il poker di squadre orobiche militante nelle divisioni nazionali a una ventina di giorni dal via ufficiale. Queste le sfide in programma sabato 12 settembre.

BRESCIA-REMER (ore 20, a Iseo)

L’una contro l’altra le formazioni incluse nel medesimo raggruppamento di A2 per contendersi il Trofeo Mingotti. Test severo e affidabile per i trevigliesi: gli avversari rientrano tra i maggiori candidati alla promozione. Al di là dell’esito finale dell’amichevole, sarà interessante verificare il grado di condizione raggiunto dal collettivo sia sotto l’aspetto tecnico-tattico che atletico. Coach Vertemati in questa delicata fase di preparazione sta insistendo parecchio su schemi e automatismi studiati per portare al top il rendimento del nuovo roster il più presto possibile.

La Remer 2015-16

La Remer 2015-16

COMARK-VIVIGAS (ore 20,15 a Pisogne)

Derby di serie B che si ripete ad una settimana di distanza. Nel precedente ha prevalso la Comark per 76-65. Differenti, tuttavia, gli obiettivi delle squadre: i cittadini puntano decisamente al salto di qualità; i cugini ad un torneo dignitoso. Nell’ultima gara con Piadena (serie C) la Comark pur vincendo ha evidenziato di essere al 60 per cento della forma. Lo stesso direttore generale Marcello Filattiera ha puntualizzato: «Sia io che coach Ciocca siamo consapevoli che c’è ancora molto da fare sotto diversi aspetti». Parole sagge e al tempo stesso costruttive che smorzano, così, i quanto meno discutibili entusiasmi di alcuni dirigenti nel celebrare il successo sull’impari Piadena.

La rosa della Comark

La rosa della Comark

CREMA-FASSI ALBINO (ore 19, a Dello, Bs)

Le cestiste seriane (A2) sono chiamate a confermare con Crema la positiva prestazione offerta martedì scorso di fronte al Brixia (63-56 il risultato). In particolare, la Fassi è stata apprezzata per la determinazione evidenziata in difesa e per le opportunità confezionate in fase risolutiva.

Arturo Zambaldo


© RIPRODUZIONE RISERVATA