Bellini: «Il rigore l’hanno tirato i tifosi Ho vissuto un sogno grazie a voi»

Bellini: «Il rigore l’hanno tirato i tifosi
Ho vissuto un sogno grazie a voi»

È stato un Gianpaolo Bellini emozionatissimo quello che si è presentato davanti ai microfoni di Sky nell’immediato dopopartita: «Il rigore? L’hanno segnato i tifosi».

«È tutto incredibile, sono stati 18 anni meravigliosi. Bergamo è incredibile per come è legata all’Atalanta. I tifosi amano chi dà tutto per la maglia e io ho fatto il possibile». Con queste parole il difensore ha raccontato le sue sensazioni, «indescrivibili. In settimana scherzavamo con i compagni, mi dicevano che in caso di rigore mi avrebbero fatto calciare, io non ci pensavo, ma poi quando l’arbitro ha fischiato i tifosi mi hanno quasi spinto sul dischetto».

Lo striscione per Bellini

Lo striscione per Bellini
(Foto by Magni Paolo Foto)

È stata una giornata indimenticabile per il 36enne capitano che è stato l’assoluto protagonista con lo stadio Comunale che era tutto per lui. «Ho vissuto un sogno grazie a voi. Ma i giocatori passano, i tifosi restano. L’Atalanta è vostra».

Il difensore dell'Atalanta Gianpaolo Bellini saluta il pubblico con tutta la squadra

Il difensore dell'Atalanta Gianpaolo Bellini saluta il pubblico con tutta la squadra
(Foto by Magni Paolo Foto)

Bellini ha salutato così il pubblico bergamasco alla conclusione di Atalanta-Udinese parlando al microfono in mezzo al campo. «È impossibile spiegare cosa ho provato oggi e negli ultimi giorni. Sono emozioni che non avrei mai immaginato di vivere. Mia moglie ha un tatuaggio con scritto: non sognare la tua vita ma vivi i tuoi sogni. Io ci sono riuscito grazie a voi tifosi, vi voglio bene. Ringrazio gli allenatori e i compagni che ho avuto: il gruppo è la cosa più importante».

Il difensore dell'Atalanta Gianpaolo Bellini saluta il pubblico visibilmente commosso

Il difensore dell'Atalanta Gianpaolo Bellini saluta il pubblico visibilmente commosso
(Foto by Magni Paolo Foto)

Visibilmente commosso, Bellini ha ricevuto dal presidente Antonio Percassi la maglietta con il numero 281, come le presenze in serie A in nerazzurro. «Voglio ringraziare Gianpaolo - ha sottolineato Percassi - un grande uomo e un grande capitano».

Il  passaggio di fascia tra Bellini e Cigarini

Il passaggio di fascia tra Bellini e Cigarini
(Foto by Magni Paolo Foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA