Bergamo a Rio? Ci sperano in dieci
Ma solo la pallanuotista Teani è sicura

La pallanuotista del Setterosa Laura Teani ha la valigia pronta, mentre altri nove devono ancora sudarsi la convocazione: il marciatore Matteo Giupponi ci prova domenica.

Bergamo a Rio? Ci sperano in dieci Ma solo la pallanuotista Teani è sicura
Laura Teani in vasca durante una partita di pallanuoto

A oggi, solo la 25enne pararigori del Setterosa può reclamare legittimamente un posto per la kermesse olimpica (l’ufficialità arriverà a giugno), forte della medaglia d’argento nel torneo di qualificazione di un mese e mezzo fa in Olanda.

Tutto il resto? Si spera non sia un buco nell’acqua, specialmente nel prossimo mese, decisivo (o quasi) per almeno una decina di aspiranti alla maglia azzurra. Il prossimo weekend è quello segnato in rosso sul calendario di Matteo Giupponi. Dopo il primato personale sui 20 km (1h20’47”), data una limatina al personal best sui 5 km (19’18”), il 27enne marciatore di Villa d’Almè spera non ci sia due senza tre (formato personale) nella 50 km del Mondiale a squadre di Roma dove l’obiettivo è quello di chiudere tra i primi otto (calcolando il computo dei tre atleti per nazione). A sperare anche Jamel Chatbi, Marta Zenoni, Marta Milani, Hassane Fofana, Marco Belotti (unico superstite di Londra 2012), la triatleta Sara Dossena e Chiara Teocchi. E poi ancora la pallavolista Ofelia Malinov tra le 20 preselezionate in vista del torneo di qualificazione in programma a Tokyo dal 14 al 22 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA