Bergamo Basket, Brescia su Dell’Agnello Ma c’è uno spiraglio per «blindarlo»
Mister Dell’Agnello (a destra) (Foto by (foto Bedolis))

Bergamo Basket, Brescia su Dell’Agnello
Ma c’è uno spiraglio per «blindarlo»

La presidente del team bresciano, Graziella Bragaglio, ha detto di aver incontrato il coach domenica scorsa.

Che Sandro Dell’Agnello abbia proposte per allenare nella massima divisione nazionale rientra nella normalità. Il «miracolo» Bergamo Basket lo accomuna in termini esponenziali. Tra i primi a pubblicare l’interessamento del Brescia è stato circa un mese fa proprio «L’Eco» on line. È notizia dell’altro giorno che la presidente del team bresciano, Graziella Bragaglio, ai microfoni di «Teletutto» ha detto di aver incontrato il coach domenica scorsa, e non certo per parlare delle condizioni meteorologiche. Bocche cucite sul futuro dell’allenatore livornese da parte della dirigenza del team presieduto, con escalation di traguardi, da Massimo Lentsch ormai da cinque anni. Una cosa è certa: se Dell’Agnello viene avvicinato da altri significa che il suo contratto con scadenza il prossimo giugno al momento non risulta rinnovato. Altrettanto vero, comunque, è che se non c’è ancora l’ufficialità su un accordo altrove uno spiraglio per blindarlo pure per la prossima stagione sportiva esiste eccome.

Nessun problema, invece, per trattenere il general manager Valeriano D’Orta nonostante qualche timida proposta proveniente sempre in serie A2. È una notizia sicuramente positiva. Al pari di Dell’Agnello, gli vanno attribuiti certificati meriti nelle sue specifiche funzioni. Naturalmente il lavoro, nell’istante in cui termineranno questi spumeggianti playoff, non gli mancherà, specie nel riorganizzare urgenti ruoli operativi interni intesi nel più ampio senso del significato. Auspicabile, infine, la conferma del team manager Franco Meneghel, ormai naturalizzato bergamasco doc a tutti gli effetti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA