Bergamo Basket, la vittoria è arrivata
Nessun trionfalismo ma avanti tutta

Dopo 11 turni a digiuno, finalmente la partita vinta contro il Tortona: una boccata di fiducia per la squadra di Marco Calvani.

Bergamo Basket, la vittoria è arrivata Nessun trionfalismo ma avanti tutta

La vittoria dopo la prolungata astinenza (durata la bellezza di 11 turni) è stata enfatizzata al PalaAgnelli al suono della sirena. Giocatori, staff tecnico e dirigenziale della Bergamo Basket a lungo hanno festeggiato sul parquet la vittoria su Tortona, insieme a un gruppone di tifosi. Una gioia figlia di un evento atteso da circa due mesi e mezzo. In altre parole sembrava si festeggiasse la conquista di una promozione o giù di lì. Qualcuno però ha buttato lì una pur sostenibile provocazione: speriamo di non rievocare il detto «una rondine non fa primavera». In effetti le problematiche del Bergamo non si esauriscono con la preziosa posta in palio acquisita.

Il team di coach Marco Calvani rimane ultimo in classifica sempre distanziato di 4 lunghezze dalla Roma. Assai più ragionevole ritenere il successo di domenica 29 dicembre una immensa iniezione di fiducia. Lo stesso arrivo dello statunitense Jackson costituisce un motivo per non gettare la spugna anzitempo. Da condividere la ferma presa di posizione del presidente Massimo Lentsch nel pretendere a tutti i costi la salvaguardia della categoria. Avanti tutta: importante dare il giusto significato alla vittoria con Tortona senza eccedere in trionfalismi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA