Bergamo Basket, niente vetta Latina vittoriosa per una manciata di punti

Bergamo Basket, niente vetta
Latina vittoriosa per una manciata di punti

Mancato aggancio alla vetta della classifica da parte del Bergamo. Il team orobico ha perso il match nelle ultime battute tanto che, a 60 secondi dal termine, Latina conduceva di solo due lunghezze: 101 – 99.

Una partita equilibrata a 360°. Eloquenti, del resto, i parziali: 28 – 28; 56 – 56; 78 – 81 con verdetto fissato sul 106 a 108. I punteggi alti conseguiti da entrambe le contendenti stanno a certificare la disastrosa prova difensiva dei due. Una certa responsabilità sulla sconfitta la attribuiamo all’allenatore Sandro Dell’Agnello. Non fosse altro perché nell’ultima frazione di gioco ha discutibilmente disposto una zona 3 – 2. Più stratega il suo collega laziale che dall’inizio alla fine ha sempre optato con medesimo accorgimento tecnico-tattico. A livello individuale occorre puntualmente ripetersi: Bergamo sta reggendo la brillante graduatoria in virtù del fenomeno Roderick. Ma evidentemente quando si trovano avversari con percentuali super, specie a partire dalla grande distanza, pur la tuttofare ala statunitense non riesce a supplire le sbavature dei propri compagni. Da assolvere in ogni caso Bergamo sotto l’aspetto dell’impegno agonistico e per la determinazione mostrata sul parquet di gioco fino alle ultime battute. Bergamo, mantiene, il secondo posto in graduatoria con pieno merito al termine della dozzina di gare sin qui disputate.

Domenica di nuovo in campo in quel di Siena contro una formazione candidata a qualificarsi nei play-off. Ma, più che mai in corsa per le stimolanti sfide-promozione, c’è anche un Bergamo, che a tempo di record ha dimenticato il termine salvezza. Tornando alla gara con Latina, sugli scudi, i figli d’arte, Baldassarre e Tavernelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA