Bergamo e Remer ancora sconfitte Contro le capoliste Trieste e Casale

Bergamo e Remer ancora sconfitte
Contro le capoliste Trieste e Casale

Ennesima sconfitta per Bergamo e Remer, questa volta, rispettivamente contro le capoliste Trieste e Casalmonferrato.

Più grave il Ko dei trevigliesi visto che hanno dovuto rincorrere puntualmente gli avversari. Viceversa Bergamo è rimasto in partita sino a 5’ dal termine (66-66). Due risultati negativi che lasciano sempre le rappresentanti orobiche nella zona rossa della classifica. Davvero un gran bel guaio.

Come detto Bergamo ha fatto sperare nell’impresa fino alla metà del quarto decisivo. In precedenza il film della partito ha certificato le contendenti proseguire punto a punto. I parziali: 21-21 (tempo iniziale) 40-44 (secodo) 55-57 (terzo) finale 85-76. Trieste ha costruito il successo approfittando di un comprensibile calo atletico dei bergamaschi costretti per l’intera durata della gara a contrapporre una difesa asfissiante. Applausi per Hollins (22 punti e una decina di rimbalzi) pr il dominicano Solano (19) e per il solito Fattori (10)). Ampia sufficienza, comunque, pure per gli altri.

E per una Remer non al top pensare ad un blitz in Piemonte non rientrava proprio nella logica. E dire che che i padroni di casa hanno dovuto rinunciare all’acciaccato pezzo da novanta Blizzard. Ma la prestazione non entusiasmante di mano calda Voskuil con un 1 su 4 dal perimetro e la bassa percentuale a rimbalzo (3) del possente centrale Easley hanno concesso a Casalmaggiore di andare letteralmente a nozze. Questi i parziali: 27-16; 49-35; 68-40 e 89-66 (verdetto del match). Dalle cifre emerge un dato eloquente e al tempo stesso preoccupante dal momento che la squadra di coach Vertemati ha incassato 89 punti e relizzati solo 66.


© RIPRODUZIONE RISERVATA