Bergamo, Galà del calcio 2017 Premiato Antonio Percassi

Bergamo, Galà del calcio 2017
Premiato Antonio Percassi

12esima edizione della manifestazione in cui è stato presentato il volume «Almanacco del calcio bergamasco» curato da Gigi di Cio.

Il giusto premio di fine anno all’Atalanta. Il 2017 non poteva che concludersi con il ricordo più ambito a livello provinciale per la società nerazzurra, che ha stupito il mondo intero in campionato ed in Europa League. Nel corso della 12esima edizione del Gala del calcio bergamasco al presidente Antonio Percassi è andato il riconoscimento più ambito, il premio Sensi, nel corso della giornata che è stata anche quella della presentazione del nuovo Almanacco del calcio bergamasco, giunto alla 34esima edizione, curato da Gigi di Cio.

“E’ un grandissimo riconoscimento, a nome mio e di tutta la società, grazie a chi ci ha scelto e per me ha un valore affettivo, visto che io sono stato un amico e un ammiratore del dottore Sensi e questo tocca il cuore -sono le parole del presidente atalantino-. Vogliamo riuscire a raggiungere le società del territorio, migliorare il nostro rapporto con loro, che dialoghino con Atalanta, noi ci mettiamo a disposizione per migliorare questo rapporto. Stiamo lavorando su Zingonia e metteremo a disposizione uno spazio: c’è sempre da imparare, a Bergamo c’è grande passione per il calcio, l’ho vissuto e lo conosco. Purtroppo il 2017 sta finendo, speriamo di concludere al meglio, è stato un anno straordinario con il record di punti e l’Europa, più di così non potevamo immaginare, una grande dirigenza anche dal punto di vista tecnico con un grande mister, vogliamo fare cose importanti nei prossimi 3 anni”. Non poteva mancare il tradizionale saluto natalizio del presidente atalantino. “I tifosi sono straordinari e faccio a nome della società buone feste a tutte le famiglie bergamasche, in particolare ai nostri tifosi, che siano giornate di serenità e dicano una preghiera per la loro Atalanta”.

Il premio Eco di Bergamo riservato ai giocatori è andato ad Andrea Ruggeri, capitano del Pontisola; quello destinato alla categoria arbitrale ad Alice Pedersoli, fischietto emergente della sezione di Lovere. Il gruppo provinciale dell’Aiac ha consegnato il premio Di Costanzo a Pietro Parati, allenatore del Mapello e il premio Durante a Vito Callioni, tecnico di settore giovanile in forza al Levate. La Dir.Sport ha infine individuato in Roberto Monaci, direttore sportivo del Villa d’Almè, la figura a cui attribuire il Gambarini d’Oro, altro riconoscimento autorevole e ambito tra i tanti dirigenti bergamaschi.

Calcio Bg-L’Almanacco (edizioni Sesaab, 18 euro) sarà distribuito dalla prossima settimana allo sportello Spm di via Papa Giovanni XXIII a Bergamo (accanto alla sede del giornale). Sarà possibile acquistarlo anche on-line, dalla vetrina di Kauppa (www.kauppa.it/bergamo/libri).


© RIPRODUZIONE RISERVATA