Venerdì 01 Agosto 2014

Bianchi vuole soltanto l’Atalanta

Si dimezzerebbe anche l’ingaggio

Rolando Bianchi con la maglia del Bologna

Rolando Bianchi vuole solo l’Atalanta e pur di tornare è disposto a ridursi l’ingaggio, quasi dimezzandolo. La pista è calda, ma dipenderà dall’uscita di Matteo Ardemagni.

Il trentunenne centravanti bergamasco è pronto a tornare a casa dopo dieci anni (è cresciuto a Zingonia...) e ha messo l’Atalanta in cima alla lista delle sue preferenze.

E l’idea stuzzica anche i nerazzurri: è stato fatto un sondaggio a inizio giugno, poi le parti sono rimaste in contatto fino alla conferma dell’interesse avvenuto nei giorni scorsi. Non appena saputo che c’era la possibilità di tornare a Bergamo, Rolly ha dato incarico a suo fratello Riccardo, che ne cura gli interessi, di seguire con decisione questa pista.

E Bianchi può arrivare all’Atalanta a condizioni molto favorevoli. Il Bologna non lo può assolutamente tenere perché il bergamasco ha un ingaggio spropositato per la serie B. E la società emiliana è disposta a darlo anche in prestito gratuito pur di risparmiare oltre due milioni di stipendio lordo per la prossima stagione. Ovviamente questo è un ingaggio eccessivo anche per l’Atalanta, che ha altri parametri soprattutto per quella che non sarebbe la punta titolare. E Bianchi lo sa bene che verrebbe a fare la riserva di Denis: per questo ha già fatto sapere che pur di tornare nerazzurro sarebbe pronto a rinunciare a una fetta consistente del suo ingaggio, si parla del 40 o 50%.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 1° agosto

© riproduzione riservata