Boakye e Dramé ad Almenno S.B. Apre l’«Atalanta Club Hobby Bar»

Boakye e Dramé ad Almenno S.B.
Apre l’«Atalanta Club Hobby Bar»

La coppia africana per l’inaugurazione dell’Atalanta Club Hobby Bar di Almenno San Bartolomeo, guidato dalla presidentessa Margherita Crippa.

Richmond Boakye e Boukary Dramé sono stati gli ospiti della serata, ricevuti in un locale pieno di giovani atalantini, insieme al presidente del centro di coordinamento del Club Amici Marino Lazzarini e alla responsabile della comunicazione della società nerazzurra Elisa Persico. Il momento in casa atalantina non è dei migliori, ma sembra inutile deprimersi e conta affrontare con un grande cuore la prossima in trasferta: i tifosi si preoccupano, i ragazzi atalantini li rincuorano e sono convinti che la strada tracciata sia quella giusta.

«E’ stata una serata piacevole, qua c’è una tifoseria straordinaria - ha affermato Boukary Dramé -. E’ giusto venirli a trovare perché loro ci sono sempre, in casa e in trasferta: ci serve la loro carica, soprattutto quando giochiamo a Bergamo, perché sanno farsi sentire e ci aiutano. Stiamo giocando abbastanza bene, ma sono i risultati che non vanno bene: ho fiducia nella squadra, abbiamo qualità, l’allenatore è bravo e la società mi piace, se continuiamo così ne usciremo, dobbiamo fare 4 partite senza perdere e la ruota inizierà a girare anche per noi. Anche il Sassuolo non sta benissimo, c’è la possibilità di fare risultato. Abbiamo ottenuto un buon pareggio a Torino, anche se potevamo fare qualcosa di più: a Reggio Emilia andiamo per vincere».

Inseparabili i due giocatori africani, hanno passato la serata tra fotografie e autografi: per il bomber atalantino Boakye il prossimo turno di campionato sarà particolare, visto che tornerà a sfidare il Sassuolo, sua ex squadra nelle stagioni 2011-2012 e 2012-2013. «Dramè è amico in campo e fuori, passiamo molto tempo insieme fuori dallo spogliatoio - sono le parole di Richmond Boakye -. Non perdiamo mai il sorriso, nemmeno quando le cose non vanno così bene, siamo un bel gruppo: ai tifosi dico che per diventare numeri uno bisogna soffrire; adesso siamo in difficoltà, però alla fine riusciremo ad uscirne».


© RIPRODUZIONE RISERVATA