Boom di iscritti alla Sarnico-Lovere  4000 runners pronti a sfidarsi - Video

Boom di iscritti alla Sarnico-Lovere
4000 runners pronti a sfidarsi - Video

La Sarnico Lovere Run continua a crescere e con i suoi quattromila iscritti, che hanno prenotato il pettorale per essere al via alle 9,30 di domenica 23 aprile e correre i suoi 25,250 chilometri di distanza, è ormai la seconda gara più importante della Lombardia dopo la Stramilano.

I favoriti della vigilia sono i keniani Samuel Ndungu Mwangi e Josphat Kiprotich Tuei che cercheranno di abbassare il record del percorso (1h15’43”) stabilito dal loro connazionale Bett Kiplangat nel 2014; in campo femminile parte invece con i favori del pronostico Caroline Cherono, vincitrice delle ultime due edizioni e detentrice del miglior tempo (1h26’54”).

Le speranze di ben figurare per Bergamo sono affidate alla prestazione di Giovanni Gualdi, che ieri ha confermato la propria presenza. Il tecnico della sua Corrintime Walter Bassi inquadra così la gara: “«La Sarnico Lovere Run presenta una distanza anomala: bisogna correre con il proprio passo fino a Tavernola, all’altezza del chilometro 17, quando inizia la salita che conduce alla località Zù: da lì, con la discesa che porta al paese di Riva di Solto e poi agli ultimi chilometri fino a Lovere, gli atleti possono spremere le ultime energie per cercare di migliorare il proprio tempo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA