Calciomercato per il 4-4-2 Atalanta su Pinilla o Bergessio

Calciomercato per il 4-4-2
Atalanta su Pinilla o Bergessio

Da oggi regna il mercato, e il disgraziato - ma a questo punto provvidenziale - primo tempo di domenica con il Palermo ha fugato anche gli ultimi dubbi. Adesso si va tutti sulla stessa strada: l’Atalanta deve giocare con il 4-4-2.

A fine gara l’hanno detto Colantuono e i dirigenti, i giocatori lo sostengono appena possibile, visti i fatti è giusto procedere senza più tentennamenti. Perché i tentennamenti sono tempo perso e la classifica non lascia più tempo. Dati profondamente nei guai Parma e Cesena, manca una squadra per la serie B. Il Cagliari è terzultimo a 12, l’Atalanta quartultima a 15. Siamo a +3 sulla retrocessione che vale +4 perché l’Atalanta ha vinto 2-1 a Cagliari.

Chiaro che non c’è tempo da perdere, bisogna completare la squadra partendo dal punto fermo di cui sopra: questo gruppo si esprime al meglio con il 4-4-2 (4-4-1-1). Rispetto all’Atalanta della stagione scorsa i tre grandi temi che ne hanno limitato il rendimento sono lì, evidentissimi. Il rendimento di Denis, gli infortuni in fascia destra, il sostituto di Bonaventura (per il momento assente) in fascia sinistra.

Che serva una punta è chiaro, e una punta arriverà. I nuovi rumors danno per candidato un attaccante che possa eventualmente giocare con Denis nel 4-4-2. Non Gilardino a questo punto, e non Pazzini. Sarebbero invece al contempo alternativi e compatibili Bergessio e Pinilla. Vedremo. Il secondo tema è l’esterno destro alto. Estigarribia e Raimondi sono ko, lì serve un giocatore con le loro caratteristiche: forza, corsa, capacità di far la fase difensiva.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 23/12/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA