Caldara capitano contro il Milan Atalanta, dubbio su Barrow e Ilicic

Caldara capitano contro il Milan
Atalanta, dubbio su Barrow e Ilicic

Senza lo squalificato Gasperini in panchina, l’Atalanta riceve il Milan in uno scontro diretto per l’Europa League.

Come un anno fa, una città in attesa, una voglia di esplodere, fare festa e ancora lo stesso avversario. Stavolta non sarà così facile festeggiare contro il Milan, atteso dalla sfida allo stadio di Bergamo domenica 13 maggio alle 18, servirà tenere un occhio anche su Fiorentina-Cagliari e pensare nell’ottica delle due partite: la situazione ideale è vincere con il Milan, conquistare almeno un punto a Cagliari per garantirsi il 6° posto, senza dover pensare al risultato delle avversarie che si troveranno di fronte a San Siro all’ultima stagionale.

Cambia dal 6° al 7° posto, è chiaro a tutti, non è da nascondere: si evitano i preliminari, c’è più tranquillità nel fare la squadra che si giocherà l’Europa e di ripartire con calma, senza usurare la squadra, dal ritiro di Rovetta.

Anche con la Lazio tutti hanno avuto l’impressione che l’Atalanta sia tra le formazioni più in forma, se non la più in forma del campionato e questo dà il massimo della fiducia, perché tutte le componenti sono giuste, tranne la squalifica del tecnico Gian Piero Gasperini, che alla vigilia non le ha mandate a dire in sala stampa con forti considerazioni sul direttore di gara Pairetto. Cambierà qualcosina tra le file nerazzurre: rientrerà Hateboer sulla destra, così come Caldara al centro della difesa e capitano. Il ragazzo di Scanzorosciate saluterà così il suo pubblico, la sua Bergamo lo accoglierà per l’ultima volta prima del passaggio alla Juve: rimarrà il rammarico di dire addio ad uno dei più bravi difensori che hanno indossato la maglia nerazzurra, almeno da Scirea in avanti, come chi ha avuto la fortuna di esserci può raccontare. Il vero dubbio è quello tra Ilicic e Barrow, due modi diversi d’intendere il match: il primo a mantenere possesso con la sua fantasia, il secondo a provare ad entrare come una lama nel burro nelle difese avversarie.

Le ultime news in casa Milan parlano di una squadra in un ottimo momento, parola di Gigio Donnarumma e il che suona abbastanza ironico dopo il poker subito nella finale di Coppa Italia contro la Juventus a causa di due errori da principiante dello stesso giovanissimo portiere, troppo caricato di responsabilità e contanti in così giovane età. La formazione di Gattuso ha dimostrato di reggere il confronto con i bianconeri per più di un tempo, ha cercato con più insistenza la rete, ma è quando mai te lo aspetti che la Juventus ti sa colpire, chiedere all’Atalanta tra Coppa Italia e campionato. Il vero dubbio tra i milanesi è per il ruolo di terzino destro tra Calabria e Abate, mentre all’attacco Cutrone è in ballottaggio con Kalinic.

Finalmente l’attesa è finita, la seconda delle tre finali è ormai alle porte e potrebbe essere quella decisiva: Bergamo sogna ancora, tornare in Europa è il desiderio di tutta la società dopo l’eliminazione con il Borussia. Torniamo a quella sera, sotto un acquazzone imperterrito, i bergamaschi con le lacrime agli occhi a ringraziare i loro ragazzi per essere arrivati fino a lì. Usciti dal Mapei Stadium, il chiodo era già fisso: tornare in Europa per prendersi nuove rivincite, dimostrare che l’Atalanta non è più solo la regina delle provinciali, ma una realtà affermata oltreconfine.

Le probabili formazioni:

Atalanta (3-4-1-2): 1 Berisha; 3 Toloi, 13 Caldara, 5 Masiello; 33 Hateboer, 15 De Roon, 11 Freuler, 8 Gosens; 4 Cristante; 10 Gomez, 99 Barrow. A disp.: 91 Gollini, 31 Rossi, 6 Palomino, 28 Mancini, 21 Castagne, 95 Bastoni, 44 Kulusevski, 53 Peli, 78 Del Prato, 32 Haas, 72 Ilicic. All. Gritti.

Milan (4-3-3): 99 Donnarumma; 2 Calabria, 19 Bonucci, 13 Romagnoli, 68 Rodriguez; 79 Kessié, 73 Locatelli, 5 Bonaventura; 8 Suso, 63 Cutrone, 10 Calhanoglu. A disp.: 90 A. Donnarumma, 30 Storari, 15 Gomez, 22 Musacchio, 20 Abate, 31 Antonelli, 17 Zapata, 21 Biglia, 18 Montolivo, 4 Mauri, 9 Andrè Silva, 11 Borini, 7 Kalinic. All. Gattuso.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Torna «TuttoAtalanta diretta stadio» su Bergamo Tv. A commentare la sfida tra i nerazzurri e il Milan a partire dalle 17,30 alle 21 di domenica 13 maggio il giornalista Arturo Zambaldo, l’ex bolber nerazzurro Oliviero Garlini, l’opinionista Luciano Passirani, il dirigente sportivo Gian Lauro Bellani, l’ex arbitro Attilio Belloli ed Emma Parigi, finalista del casting di TuttoAtalanta del lunedì. Collegamenti allo stadio con Matteo De Sanctis. Interventi tramite video chiamate Skipe, con Ralf Hildebrand, Massimo Casari, Attilio Varischetti, Gianni Gabbiadini, Eugenio Fagiani e Mario Gamba (da Monaco di Baviera). Al termine della partita, dalla sala stampa degli “Azzurri d’Italia” gli allenatori dell’ Atalanta, Gian Piero Gasperini e del Milan, Rino Gattuso. Conduce la trasmissione Fabrizio Pirola. I telespettatori possono inviare messaggi al numero 335.6969423. Bergamo Tv si riceve sul canale 17 del digitale terrestre e in streaming sul portale www.bergamotv.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA