Domenica 18 Maggio 2008

Camminata nerazzurra
In 2 mila sotto la pioggia

Dei veri e propri temerari gli sportivi e tifosi che hanno partecipato domenica 18 maggio, sotto un vero e proprio acquazzone, alla Camminata nerazzurra. Almeno in 1.500-2.000 persone si sono presentate al nastro di partenza, su un totale di 8.210 iscritti. Purtroppo, a causa del maltempo, il record di presenze dell’anno scorso (9.512 partecipanti) non è stato battuto, nonostante già venerdì sera si fosse raggiunta la ragguardevole quota di 8.000 iscrizioni. La pioggia, insomma, è stata la variabile decisiva, inducendo soprattutto le famiglie con bambini al seguito a rinunciare alla spettacolare manifestazione e starsene al calduccio fra le mura di casa.

Degno d’ammirazione, quindi, chi si è armato di ombrello o cerata camminando o correndo lungo i tre percorsi della marcia: 6, 12 e 18 chilometri. Maltempo a parte, possono ritenersi soddisfatti anche gli organizzatori della manifestazione, il Club Amici dell’Atalanta, presieduto da Marino Lazzarini, e L’Azzurro Events, che hanno raccolto fondi per un totale di 32.840 euro, incasso che sarà devoluto in beneficenza alla Casa di Riposo di via Gleno.

Al nastro di partenza alle 8,45 della mattina sul Sentierone, dove è stato allestito il Villaggio Nerazzurro con tanto di clown e palloncini colorati, si sono presentati anche numerosi volti noti. Vecchie glorie dell’Atalanta come Marino Magrin, Giorgio Magnocavallo, Giorgio Mastropasqua e Oscar Magoni, e il sindaco Roberto Bruni, con la maglietta della manifestazione sotto l’impermeabile, il quale ha elogiato le iniziative che “uniscono sport e solidarietà”.

Più temerari sono stati sicuramente i dirigenti nerazzurri Roberto Selini e Isidoro Fratus. Il responsabile del settore giovanile e l’amministratore delegato dell’Atalanta hanno infatti percorso gli interi 6 chilometri previsti per il tragitto più breve. Oltre a ricordare lo scopo benefico della manifestazione, non sono mancati anche gli auguri al presidente nerazzurro Ivan Ruggeri. Sul nastro di partenza, prima dell’avvio, è stato esposto lo striscione “Forza Ruggeri” e i partecipanti hanno intonato il coro “Non mollare mai”, dedicandolo al massimo dirigente dell’Atalanta.
Essendo un evento non competitivo, ci sono state premiazioni solo per i gruppi di partecipanti: tra i ventisette iscritti, il primo classificato come gruppo più numeroso è stato lo Spazio Autismo di Bergamo.

(18/05/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata