Cassa Rurale, a Torino contro i pronostici Ma se il piano partita funzionasse...

Cassa Rurale, a Torino contro i pronostici
Ma se il piano partita funzionasse...

Pronostici a sfavore per la Cassa Rurale (ex Remer) nel posticipo di lunedì 21 ottobre (ore 20,30) a Torino contro il team locale candidato alla promozione in serie A1.

Questo, naturalmente, sulla carta. Ma chi conosce coach Adriano Vertemati sa bene la carica emotiva che trasmette in settimana ai giocatori in aggiunta a un «piano partita» che se adattato sul parquet può portare a risultati sorprendenti. Non a caso, in fase di presentazione del match al «Pala Ruffini», il collaudato regista toscano Lorenzo Caroti ha detto: «Sicuramente Torino dispone di giocatori competitivi in ogni reparto ma pure noi ci faremo valere. Di certo la sfida con i piemontesi costituirà un importante banco di prova per quello che ci riserverà la corrente regular season».

Nelle precedenti due gare disputate, capitan Reati e soci hanno perso all’esordio a Trapani vincendo poi nell’esilio di Bergamo con Rieti evidenziando soprattutto carattere. Risultati, comunque quelli, facilmente ipotizzabili alla vigilia. Importante è che a Torino si assista a certificati miglioramenti sia in difesa sia negli automatismi offensivi tali da rendere watusso Borra il re di sotto i canestri.

I dieci titolari sono disponibili per cui al pronti-via dovrebbero essere impiegati gli stranieri Pacher e Ivanov oltre a Borra, Caroti e Palumbo. Al seguito della squadra un buon numero di tifosi. La formazione torinese guida la classifica a punteggio pieno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA