Cassa Rurale, recupero con Agrigento
Caccia alla vittoria al PalaFacchetti

Gara di recupero giovedì 5 dicembre: non sarà semplice soddisfare le attese dei tifosi.

Cassa Rurale, recupero con Agrigento Caccia alla vittoria al PalaFacchetti
Il ritorno al PalaFacchetti per la squadra di basket trevigliese è sempre più vicino

Gli habitué (vicini ai 2 mila) non vedono l’ora di festeggiare il ritorno al PalaFacchetti, ultimato l’esilio di Bergamo. Andata buca domenica 1 dicembre, con la vincente Tortona auspicano che sia la volta buona nella gara di recupero con Agrigento di giovedì 5 dicembre (alle 21 il pronti via). Ma per la Cassa Rurale non sarà semplice soddisfare le attese dei tifosi vista la competitività degli avversari di turno. Tanto per cominciare il quintetto siciliano vanta sin qui un paio di vittorie in più rispetto ai trevigliesi e in classifica occupa la terza posizione (Cassa Rurale è al centro). Agrigento, allenata dal quarantatreenne di Pisogne, Devis Cagnardi (ex regista del mai dimenticato Celana) partita senza particolari ambizioni è a buona ragione candidata ai prossimi playoff.

Oltre ad affidarsi al sostegno dei supporter la Cassa Rurale dovrà sfruttare al massimo la fisicità delle pedine del roster. L’auspicio, poi, è che i giocatori limitino il numero delle palle perse, lacuna certificata in più circostanze e che ha causato qualche sconfitta di troppo. Si spera anche che il bulgaro Ivanov sia maggiormente incisivo in fase offensiva. Dice il general manager Euclide Insogna. «C’è in noi gran voglia di riscattare l’ultima battuta a vuoto, peraltro maturata nelle battute finali in una sfida che ha avuto protagonista uno straordinario equilibrio. In caso di vittoria rimarremmo ben aggrappati alla zona playoff. Contiamo sul solito appassionato appoggio dei supporter». Agrigento domenica scorsa ha prevalso in casa nettamente su Rieti (92-81 il risultato) con un incontenibile James autore di 30 punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA