C’è l’Inter, e Gasp non si nasconde -  Video «L’Europa? La vogliamo raggiungere»

C’è l’Inter, e Gasp non si nasconde - Video
«L’Europa? La vogliamo raggiungere»

Alla vigilia dello scontro diretto a San Siro, il mister traccia la strada: «Servono voglia, concentrazione e disperazione come quando ti devi salvare».

Parola d’ordine possibilità. Non lo nasconde in sala stampa alla viglia del match di Milano contro l’Inter, domenica 12 marzo alle 15, il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini: in caso di successo gli orizzonti tanto sognati potrebbero diventare una realtà sempre più prossima, la possibilità di avvicinarsi davvero all’Europa. «Sarà una partita importante, sarà decisiva per noi solo se riusciamo a vincere, sarebbe davvero qualcosa di notevole e ci avvicinerebbe alla possibilità di arrivare lì. Se parliamo di Champions, per loro sono tutte decisive, c’è un distacco con Roma e Napoli e devono fare più punti possibili, riferita all’Europa League non è decisiva».

Caldara nel match d’andata

Caldara nel match d’andata

Pochissimi i cambiamenti in casa atalantina: rientra Kessie, c’è un dubbio Kurtic e tocca Zukanovic sostituisce lo squalificato Masiello. «Kessie è un punto di forza e sta bene, a Napoli stava facendo una partita straordinaria, poi c’è stata la doppia ammonizione, mi sembrava un bel Kessie. Andiamo a Milano cercando di fare il massimo, dobbiamo giocare e affrontare questi ultimi due mesi con umiltà, ma non con appagamento, non è vero che non abbiamo niente da perdere. Servono voglia, concentrazione e disperazione di come quando ti devi salvare, per l’Atalanta gli altri anni era il massimo, ora per riuscire a stare nelle prime 6 servirà questo atteggiamento. Lo vogliamo raggiungere, i primi li abbiamo raggiunti da tempo, possiamo attaccarci a record, ma quello che dobbiamo porci è il traguardo europeo. Per la Champions è più difficile, puntiamo a lottare punto a punto contro i nostri diretti avversari».

Mister Gian Piero Gasperini ritrova l’Inter, sua ex squadra dalla quale fu esonerato dopo poche giornate: il passato è alle spalle, c’è uno scontro diretto contro un’avversaria in salute. «Non penso da ex, sarà speciale per me e per l’Atalanta, contro una squadra così forte con tanti tifosi e lo sarà di più se riusciremo a centrare il massimo, abbiamo un’occasione per poter rendere questa stagione ancor più fantastica. Sono forti, hanno giocatori importanti, hanno trovato quadratura di squadra, stanno facendo risultati notevoli: siamo orgogliosi di andare a giocarci un obiettivo così importante, loro ci aspettano, avere la considerazione di una grande squadra è il massimo anche per noi. Possono giocare con due schemi, come hanno fatto in questo periodo, dobbiamo essere in pronti ad affrontarli in entrambi i modi».

L’esultanza a fine partita d’andata, vinta 2-1

L’esultanza a fine partita d’andata, vinta 2-1

Vietato distrarsi, vietato pensare all’Europa realtà, al mercato, alla celebrità, ma cuore e fame, quelle di una provinciale, armi che l’Atalanta ha sempre avuto per centrare la salvezza. «Per noi vale 105x68, il resto è un bel contorno, piacevole e interessante e fa piacere, ma conta quello che fai sul campo e la concentrazione deve essere rivolta lì».

« Ho avuto la fortuna di allenare qualcuno di loro, come Ansaldi, Gagliardini e lo stesso Palacio: adesso li ritrovo all’Inter ed è un successo anche per me. Se siamo arrivati a questo punto significa che abbiamo fatto grande prestazioni, ma continuo a ripetere che non possiamo guardare ne troppo avanti ne troppo indietro, quello che conta è la partita di domani: usciremo da un trittico temibile e avremo le idee chiare se potremo stare in lotta fino alla fine».

Contrasto Masiello-Icardi

Contrasto Masiello-Icardi

E Torna puntuale «TuttoAtalanta diretta stadio»su Bergamo Tv. A commentare la sfida tra gli atalantini e l’Inter, a partire dalle 14 fino alle 18 di domenica l’ ex trequartista nerazzurro Eligio Nicolini, i giornalisti Arturo Zambaldo e Osvaldo Palazzini, l’ opinionista Luciano Passirani e Federico Villa. Inoltre ci sarà Monica Guizzetti, finalista del «volto» di Tutto Atalanta della stagione sportiva 2016-2017. Interventi tramite video chiamate Skipe, con Elisa Cucchi, Ralf Hildebrand, Massimo Casari, Mario Gamba (dalla Germania) Enrico Ongaro (da Miami-Florida) Enrico Fagiani e Attilio Varischetti. Collegamenti dallo stadio Meazza con i giornalisti Matteo De Sanctis e Simone Pesce. Al termine della partita, dalla sala stampa dello stadio interviste agli allenatori dell’ Atalanta, Gasperini e dell’Inter, Pioli. Conduce la trasmissione Fabrizio Pirola. I telespettatori possono inviare messaggi al numero 335.6969423. Bergamo Tv si riceve sul canale 17 del digitale terrestre e in streaming sul portale www.bergamotv.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA