Ciclismo, Coppa del mondo su pista Bergamo fa grande l’Italbici
Ciclismo su pista

Ciclismo, Coppa del mondo su pista
Bergamo fa grande l’Italbici

Fidanza argento nello scratch, Consonni bronzo nell’inseguimento a squadre. Sul podio anche Confalonieri, Balsamo e Guazzini (Valcar-Cylance).

Due medaglie d’argento e altrettante di bronzo hanno fatto grande la Nazionale azzurra (maschile e femminile) nella Coppa del mondo di ciclismo su pista in corso a Minsk, in Bielorussia. Decisivo il contributo bergamasco, firmato da Simone Consonni, Davide Plebani e Martina Fidanza. Partiamo proprio da quest’ultima, che ha anticipato di quattro giorni i festeggiamenti relativi al 20° compleanno: l’atleta di Brembate Sopra si è presa il secondo posto nello scratch, vinto dall’iridata dell’omnium Kirsten Wild. L’altra medaglia d’argento l’ha propiziata nella corsa a punti la brianzola Maria Giulia Confalonieri, azzurra della Valcar-Cylance di Bottanuco. Metallo prezioso alla statunitense Jennifer Valente, bronzo alla russa Tatsiana Sharakova.

Prove a squadre, le donne: Letizia Paternoster, Martina Alzini, Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini (queste ultime due pure della Valcar) hanno conteso il bronzo alle francesi e non hanno avuto eccessive difficoltà ad imporsi. Bronzo anche per i maschi, che hanno battuto nella «finalina» la Germania. Rispetto al quartetto che aveva affrontato le precedenti prove, il commissario tecnico Marco Villa ha lasciato «in panchina» il bergamasco Davide Plebani per inserire Elia Viviani che ha avuto come compagni di viaggio l’orobico Simone Consonni, Filippo Ganna e Francesco Lamon.


Leggi l’articolo di Renato Fossani acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di sabato 2 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA