Lunedì 16 Dicembre 2013

Col Genoa punto utile ma nulla di più

«Zanzara» De Luca disfa la valigia?

Giuseppe De Luca
(Foto by Magni Paolo Foto)

Provvidenziale il punto conquistato dall’Atalanta a Genova? Non esageriamo. Meglio definirlo utile senza andare oltre. A certificarlo è inequivocabilmente la classifica. Se il margine sulla terz’ultima fosse rimasto a quattro lunghezze sarebbe, del resto, cambiato poco. Ben venga, d’accordo, ma non così risolutivo per il discorso-salvezza.

Ricordiamolo con puntualità: sin qui (e si son disputate 16 gare) l’obiettivo-permanenza in serie A i nerazzurri lo stanno cavalcando senza alcun patema. Il pareggio di Marassi, caso mai, può avere ben altri risvolti, rigorosamente al plurale.

Innanzitutto quello di porre fine all’incubo-trasferte in quanto dopo lo sporadico blitz con il Chievo non si era arrivati alla suddivisione dei punti in palio. Subito dopo la copiosa manciata di autostima piovuta sul gruppo in vista delle prossime partite lontane da Bergamo.

Terzo, la sfida con i rossoblù liguri ci ha consegnato (o magari restituito) un Giuseppe De Luca abile e arruolato per il prosieguo di campionato. Ci sa tanto, infatti, che il guizzo vincente della zanzara al 94’ seguita dalla buona prova della domenica precedente a Verona dovrebbe fargli disfare la valigia ormai pronta per il mercato di gennaio. Non ci sembra il caso di confronti al riguardo, per di più al momento irriverenti: ricordiamo, comunque, che anche un certo Pippo Inzaghi, con la maglia atalantina (gestione Mondonico) stava per ricevere il benservito alla riapertura delle liste invernali.

Di colpo, però, venne trattenuto al suo primo gol. Certo, per De Luca oggi come oggi la concorrenza è palpabilmente sostenuta. A contendergli la maglia, c’è pure Marko Livaja anche se le caratteristiche dei due giocatori non sono fotocopiabilii. A meno che le recenti voci sull’ imminente partenza dello stesso attaccante croato trovino, alla fine, una conferma.

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata