«Comark, avanti a testa bassa dopo l’exploit con la corazzata Udine»
Tommaso Milani della Comark (Foto by Prezioso)

«Comark, avanti a testa bassa
dopo l’exploit con la corazzata Udine»

«Avanti tutta a testa bassa». È il messaggio che Massimo Lentsch lancia alla Bergamo baskettara, 24 ore dopo il prestigioso blitz della Comark a Udine contro la corazzata e capolista formazione allenata dall’ex Celana, Lino Lardo. Un Lentsch che non ha, comunque, smaltito a fondo l’euforia vissuta in Friuli.

«Al termine della partita i numerosi supporter locali si sono alzati in piedi applaudendoci a lungo. Anche i loro dirigenti si sono platealmente complimentati rimandando l’appuntamento ai playoff-promozione». E adesso? «Proseguiremo sul medesimo copione, un cocktail cioè di volontà, umiltà e impegno totale». Il numero uno del club cittadino indietreggia di un passo: «Nel seguire qualche allenamento la scorsa settimana avevo notato nei giocatori una concentrazione mai avvertita in precedenza. Quando, poi, Chiarello mi aveva sussurrato che la squadra ci teneva parecchio a riscattare l’opaca prestazione dell’andata ho preso fiducia e quant’altro».

Nel ricordargli le ambizioni sbandierate in estate sull’immediato salto di categoria, Lentsch conferma in maniera inequivocabile: «Noi tenteremo eccome e subito la scalata. L’exploit di domenica scorsa è arrivato a fagiolo per incrementare l’autostima nei giocatori e staff tecnico. Non esenti i tifosi che stanno contribuendo alla grande affinché l’ambizioso progetto vada avanti nel migliore dei modi». Un desiderio da veder realizzato in tempi brevi? «Raggiungere la vetta della classifica eliminando così il distacco di due lunghezze che ci separano dalla stessa». Alla squadra il circostanziato compito di esaudire l’irrefrenabile capitano della nave-turbo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA