Conegliano troppo forte, Zanetti ko Niente impresa contro le campionesse

Conegliano troppo forte, Zanetti ko
Niente impresa contro le campionesse

La missione in casa dell’Imoco Conegliano, campione d’Italia in carica e recente vincitore della Supercoppa, non è andata a segno. Eppure, a dispetto della sconfitta, la Zanetti Bergamo ha lanciato segnali positivi.

Lo ha sottolineato anche Sara Loda, protagonista nel finale del match: “Mi dispiace per il risultato ma ho visto dei progressi. Sì, abbiamo perso, ma ci sono stati dei segnali positivi”.

Primo set. Si comincia con lo stesso sestetto schierato tre giorni fa contro Firenze: Olivotto, Courtney, Tapp, Mingardi, Cambi e Acosta. La novità è il libero Lucia Imperiali, al debutto da titolare per sostituire la squalificata Sirressi. Per l’Imoco in campo ci sono De Kruijf, Danesi, Fabris, Wolosz, Hill, Sylla e il libero De Gennaro.

E’ un avvio di match targato Conegliano. La Zanetti si tiene in scia nelle fasi iniziali, Courtney e Mingardi rispondono a Sylla, Hill e De Kruijf, ma le padrone di casa chiudono il primo set con il vantaggio 25-14, complici i troppi errori rossoblù.

Secondo set. Si riparte e il copione è lo stesso: la Zanetti mette pressione con Megan Courtney, Conegliano risponde con i muri di Danesi e gli attacchi di De Kruijf. Il cambio di diagonale rossoblù arriva con Conegliano avanti 18-11: Smarzek e Carraro in campo per Mingardi e Cambi. Sul 19-12 dentro anche Loda che va subito a segno con un attacco e un muro. Conegliano ha però in mano le sorti del set: rientrano Cambi e Mingardi, ma la protagonista del finale è Nagaoka e si va sul due a zero.

Terzo set. La Zanetti torna in campo con Strunjak e Loda per Tapp e Acosta. Tiene testa alle venete fino all’8-8. Sylla spinge fino al 13-8, le rispondono Olivotto, un ace di Loda e un attacco di Courtney che rimettono in gioco la Zanetti. L’aggancio arriva al 14-14, Conegliano sostituisce Sylla con Tirozzi e al 15-15 anche Bergamo cambia, rimettendo in campo Carraro e Smarzek. La Zanetti naviga a -1 con gli attacchi di Loda (chiuderà il match mettendo a terra il 70% dei suoi attacchi), ma sono gli errori a fare la differenza e a lasciar scappare Conegliano che va a chiudere con Tirozzi.

HANNO DETTO. Sara Loda: “Rispetto alla partite scorse oggi abbiamo visto in parte il nostro gioco. Conegliano è fortissimo, è davvero difficile stare dietro al loro gioco, però il nostro atteggiamento è stato buono dall’inizio alla fine. Abbiamo perso, ma abbiamo visto segnali positivi. Ci alleniamo bene e tanto durante la settimana, ora ci manca la scintilla in campo. Mi dispiace per il risultato ma ho visto dei progressi”.

Valentina Tirozzi: “Dopo una battaglia come quella di sabato scorso ricaricare le batterie non è facile. Ci aspettavamo Bergamo a caccia di punti e molto agguerrita. Sono felice che sia finita in questo modo e che molte di noi abbiamo trovato spazio”.

Imoco Conegliano-Zanetti Bergamo 3-0 (25-14, 25-16, 25-20)

Imoco Conegliano: De Kruijf 7, Danesi 6, Fabris 8, Wolosz 3, Hill 10, Sylla 11, De Gennaro (L), Nagaoka 4, Tirozzi 2, Fersino, Moretto 1. N.e. Bechis, Easy, Folie. Allenatore: Santarelli

Zanetti Bergamo: Olivotto 3, Courtney 11, Tapp 2, Mingardi 9, Cambi 2, Acosta 1, Imperiali (L), Carraro, Smarzek 2, Loda 9, Strunjak. Allenatore: Bertini

Arbitri: Daniele Rapisarda e Sergio Jacobacci

VideoCheck: Alessandro Scapinello

Spettatori: 3.013

Durata Set: 24’, 22’, 25’

Battute Vincenti: Conegliano 2, Bergamo 1

Battute Sbagliate: Conegliano 5, Bergamo 12

Muri: Conegliano 8, Bergamo 7

Errori: Conegliano 11, Bergamo 23


© RIPRODUZIONE RISERVATA