Di Francesco non ci sta, è furibondo «Fischiato contro un rigore assurdo»

Di Francesco non ci sta, è furibondo
«Fischiato contro un rigore assurdo»

Certi episodi determinano una gara. C’era una dinamica a nostro favore, avevamo il pallino del gioco in mano anche se dovevamo concretizzare qualcosa in più. Ma è la terza partita che ci sono diversi episodi particolari contro di noi».

Eusebio Di Francesco è scuro in volto dopo il pari di Bergamo. Il tecnico del Sassuolo è furioso per il gol annullato a Berardi «per un fuorigioco che non c’è» ma soprattutto per il rigore assegnato all’Atalanta, «assurdo: Antei anticipa tutti, il portiere non si può togliere e Kurtic gli cade addosso. Sono stufo di guardare certe cose, è un rigore assurdo, anche dalla panchina era evidente».

«Ci sono episodi in cui ci può essere il dubbio ma in questo caso era palese». Di Francesco prova a smaltire la rabbia e a guardare al prossimo turno infrasettimanale che opporrà i neroverdi alla Roma. «Affrontiamo le grandi squadre con una certa mentalità. Vediamo come la Roma gioca stasera ma resta una squadra importante, che va presa nel modo giusto. Mi conforta però la prova dei ragazzi dopo la prestazione negativa col Bologna, mi è piaciuto l’atteggiamento su un campo difficile come Bergamo, la partita è stata affrontata col piglio giusto anche se, come ho detto, dovevamo essere più cinici, più cattivi quando avevamo la partita in mano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA