Domenica nera per il basket orobico Remer e Comark con il capo chino

Domenica nera per il basket orobico
Remer e Comark con il capo chino

Giornata da dimenticare per il basket orobico. Remer sconfitta a Roseto degli Abruzzi dal quintetto locale, fanalino di coda della seconda categoria nazionale; Comark costretta a cedere le armi, tra le mura amiche, a un competitivo Montichiari.

Remer, dunque, che ha permesso al team abruzzese di centrare la prima vittoria in campionato dopo i precedenti cinque tentativi andati puntualmente a vuoto. Un blitz mancato e invocato alla vigilia per blindare una posizione in classifica sin qui, comunque, soddisfacente. Remer che, in ogni caso, ha cercato sino all’ultimo di tornare a casa con la preziosa posta in palio. Una sfida giocata, praticamente, alla pari. Il quintetto locale si è assicurato la posta in palio negli ultimi centoventi secondi di gioco. All’8’ dalla sirena, infatti, le contendenti erano sulla perfetta parità (67-67). Ma da quell’istante un paio di triple mozzafiato hanno permesso l’allungo vincente alla squadra allenata da Antonio Trullo.

Il forfait dell’acciaccato Gaspardo (a referto solo per onor di firma) si è avvertito oltre misura anche perché il pari ruolo Rossi, condizionato ben presto dai falli, non ha brillato come al solito. Non sono risultate sufficienti le doppie cifre, in fase realizzativa, di Marino (il migliore della squadra) di Turel e di Kynzlik per certificare il primo successo stagionale lontano dal PalaFacchetti. Hanno giganteggiato in maniera incondizionata nel Roseto, Pitts seguito da Jackson e da Bryan.

Per superare l’ambizioso Montichiari ci sarebbe voluta una adeguata prestazione da parte della Comark costretta sempre a rincorrere in un match dagli alti contenuti agonistici. L’annunciato terzetto Infanti-Perego-Cazzaniga (50 punti in totale) ha rappresentato la classica spina nei fianchi per la formazione cittadina. A nulla, quindi, è valso il prodigarsi di Bona, Mercante e Chiarello nel tentativo di contrastare a dovere avversari scesi sul parquet del Centro sportivo Italcementi pure con l’approccio mentale giusto.

Arturo Zambaldo

ROSETO-REMER 78-71

ROSETO: Pitts 23, Marini 12, Janelidze 10, Bryan 13, Jackson 15, Moreno 4, Ferraro 1, Timperi, De Dominicis, Amorese. All. Trullo.

REMER: Kynzlink 11, Marino 18, Carnovali 9, Rossi 2, Marusic 6, Turel 16, Sabatini 3, Slanina 6, Beretta, Gaspardo. All. Vertemati

COMARK-MONTICHIARI 64-75

COMARK: Bona 14, Cortesi 2, Mercante 11, Magini 4, Chiarello 12, Masper 7, Guffanti 8, Deleidi, Azzola, Zanelli 6.

MONTICHIARI: Cazzaniga 15, Perego 17, Infanti 18, Bonfigli 12, Scanzi 9, De Ruvo 2, Stojkov 2, Caroli, Genovese, Battistini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA